Riforme istituzionali: i programmi dei partiti a confronto

Abbiamo raccolto le proposte sulle riforme istituzionali dei principali schieramenti in vista delle elezioni politiche del 25 settembre, indicando quali sono prive di coperture economiche
ANSA/Francesco AMMENDOLA- Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica
ANSA/Francesco AMMENDOLA- Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica
Domenica 25 settembre 2022 si terranno in Italia le elezioni politiche per rinnovare i membri del Parlamento. Nelle scorse settimane, i partiti e le coalizioni hanno presentato i loro programmi (qui trovi tutti i testi) con le proposte che intendono adottare se riusciranno ad andare al governo.

Dalla coalizione di centrodestra, formata da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, fino a Italexit di Gianluigi Paragone, abbiamo raccolto le principali proposte dei vari schieramenti sulle riforme istituzionali, indicando quali sono prive di coperture economiche. Su 36 proposte, 24 (il 66 per cento) sono a costo zero, in 11 casi (il 31 per cento) le varie liste non hanno spiegato da dove prenderanno le risorse per finanziarle, mentre in un caso (il 3 per cento) le coperture sono incerte. 

Scopri indecis.it, il sito per confrontare i programmi elettorali

Coalizione di centrodestra (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Noi moderati)

Elezione diretta del presidente della Repubblica. Costo zero

Riconoscimento delle autonomie differenziate a Veneto e Lombardia ai sensi dell’art. 116, comma 3 della Costituzione. Coperture non indicate

Attuazione della legge sul federalismo fiscale e riconoscimento di nuovi poteri a Roma Capitale per garantirne l’autonomia. Coperture non indicate

Riforma della giustizia e dell’ordinamento giudiziario: separazione delle carriere e riforma del Csm. Costo zero

Riforma del processo civile e penale: giusto processo e ragionevole durata, efficientamento delle procedure, stop ai processi mediatici e diritto alla buona fama. Costo zero

Riforma del diritto penale: razionalizzazione delle pene e garanzia della loro effettività, riforma del diritto penale dell’economia, interventi di efficientamento su precetti e sanzioni penali. Costo zero

Forza Italia

Elezione diretta del presidente della Repubblica. Costo zero

Introduzione del vincolo di mandato. Costo zero

Riconoscimento delle autonomie differenziate a Veneto e Lombardia ai sensi dell’art. 116, comma 3 della Costituzione. Coperture non indicate

Garanzia del diritto di voto ai fuori sede. Coperture non indicate

Istituzione di una convenzione costituzionale, con 150 componenti elettivi, che in tre anni riscriva in modo organico la parte seconda della Costituzione. Costo zero

Riconoscimento dei poteri di Roma come Capitale d’Italia al fine di valorizzarne l’autonomia normativa, amministrativa e finanziaria. Coperture non indicate

Fratelli d’Italia

Riforma presidenziale dello Stato, al fine di assicurare la stabilità governativa e un rapporto diretto tra cittadini e chi guida il governo. Costo zero

Riconoscimento delle autonomie differenziate a Veneto e Lombardia ai sensi dell’art. 116, comma 3 della Costituzione. Coperture non indicate

Trasferimento dei poteri a Roma Capitale, con risorse, competenze e status giuridico in linea con le principali capitali europee. Coperture non indicate

Digitalizzazione dei procedimenti della Pubblica amministrazione e possibilità di concludere le pratiche online per imprese e cittadini. Coperture non indicate

Lega

Riconoscimento delle autonomie differenziate a Veneto e Lombardia ai sensi dell’art. 116, comma 3 della Costituzione. Coperture non indicate

Allargamento delle trattative per l’autonomia differenziata alle Regioni a statuto ordinario che intendano seguire il medesimo percorso di Veneto e Lombardia e sostenerlo con impegno. Costo zero

Presidenzialismo, secondo il modello sperimentato in Francia. Costo zero

Partito democratico

Attuazione dell’art. 49 della Costituzione, nuovi Regolamenti parlamentari e nuova legge elettorale che coniughi rappresentanza e governabilità. Costo zero

Estensione ai 16 del diritto di voto. Costo zero

Più Europa

Estensione della firma digitale anche per sottoscrivere le liste elettorali che intendono presentarsi alle elezioni e approvazione di una legge sui partiti che ne assicuri la democraticità interna, ai fini della partecipazione alle competizioni elettorali, attuativa dell’art. 49 della Costituzione. Costo zero

Garantire il diritto di voto anche ai lavoratori e agli studenti fuori sede. Coperture non indicate

Attuare le norme sulla trasparenza amministrativa assicurando l’esercizio di un controllo civico sull’utilizzo efficiente ed efficace delle risorse finanziarie del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Costo zero

Movimento 5 stelle

Introduzione della “sfiducia costruttiva”: un governo non può essere sfiduciato se contestualmente non si vota la fiducia a un altro esecutivo Costo zero

Assegnazione al presidente del Consiglio del potere di revocare i ministri. Costo zero

Estensione ai 16enni del diritto di voto. Costo zero

Estensione del limite dei due mandati a tutti i partiti. Costo zero

Completamento della riforma dei regolamenti parlamentari per dissuadere i passaggi “facili” da un gruppo parlamentare all’altro. Costo zero

Azione-Italia viva [1]

Superamento del bicameralismo paritario. Costo zero

Elezione diretta da parte dei cittadini del presidente del Consiglio sul modello dei sindaci delle città più grandi (“sindaco d’Italia”) e nuova legge elettorale. Coperture incerte

Italexit

Rimozione del segreto di Stato per tutto ciò che riguarda la gestione della salute pubblica. Costo zero

Immediata uscita dell’Italia dall’Unione Europea e dall’Euro. Coperture non indicate

Introdurre lo «statuto costituzionale dell’emergenza» affinché termine, modalità e durata vengano decisi dal Parlamento. Costo zero

Introduzione dello «statuto costituzionale dell’opposizione parlamentare» sulla base del modello inglese. Costo zero

Riformare il sistema di elezione del Consiglio superiore della magistratura (Csm) per superare il correntismo e impedire le degenerazioni cui si è assistito negli ultimi anni. Costo zero

I programmi di Alleanza Verdi-Sinistra e di Impegno civico non contengono proposte sul tema delle riforme istituzionali. 

[1] Ad alcune proposte di Azione-Italia viva abbiamo assegnato Coperture incerte perché il programma elettorale prevede di finanziare gli interventi proposti con la lotta all’evasione fiscale e la riduzione della spesa in acquisti della pubblica amministrazione, senza fornire però cifre precise.
Pagella Politica

Sostieni Pagella

Aiutaci a realizzare il nostro progetto per una nuova informazione politica in Italia.
La politica senza chiacchiere
Unisciti a noi
Newsletter

il franco tiratore

Dal lunedì al venerdì alle 18
La newsletter quotidiana curata dal direttore Giovanni Zagni. Uno sguardo critico e affilato per concludere la giornata, un punto sui personaggi e gli eventi della politica italiana.

Ultimi articoli