Paolo Gentiloni

Gentiloni ha ragione: sono previsti 2 miliardi di tagli

«Visto che il Bilancio 2019 conteneva previsioni ottimistiche, purtroppo scattano due miliardi di tagli che ricadranno in parte sul trasporto pubblico locale, in parte sulla sanità, cose che incidono nei servizi essenziali ai cittadini».

Pubblicato: 11 apr 2019
Data origine: 09 apr 2019
Macroarea economia

Questa analisi fa parte della Pagella Politica di Agi e contiene solo il verdetto, con modifiche. Qui puoi leggere l’articolo completo.

Paolo Gentiloni ha dichiarato che, viste le previsioni «ottimistiche» della legge di Bilancio 2019, il governo Conte si troverà a dover tagliare i servizi dei cittadini per un valore totale di 2 miliardi di euro.

L'ex presidente del Consiglio ha ragione. E, quando accadrà, è vero che verranno toccati i servizi essenziali per i cittadini, come l’istruzione, i trasporti, le politiche sociali. Le risorse che si sarebbero potute spendere se l’economia fosse andata meglio, infatti, non saranno rese disponibili per diversi ministeri. Ad una prima analisi la sanità, citata da Gentiloni, sembra però tra i capitoli di spesa meno colpiti dal taglio.

Paolo Gentiloni merita un “Vero”.

Questa analisi fa parte della Pagella Politica di Agi e contiene solo il verdetto, con modifiche. Qui puoi leggere l’articolo completo.

Logo
Logo
Logo
Logo