Luigi Di Maio  -  Di Maio ha ragione: il M5S è una delle principali forze politiche i...

 
"Il M5S oggi è probabilmente il primo movimento d’Europa e una delle prime forze politiche in Europa" (min -44.12)
  esteri | Pubblicato:24.03.2018 | Origine:13.03.2018 | Fonte dichiarazione

Il 13 marzo il candidato premier del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, ha incontrato a Roma i giornalisti dell’Associazione Stampa estera in Italia. Durante l’incontro, trasmesso in diretta Facebook sulla pagina del deputato, Di Maio ha dichiarato che il Movimento 5 Stelle oggi è probabilmente il primo movimento d’Europa e una delle principali forze politiche nel continente.

Per verificare la veridicità dell’affermazione di Luigi Di Maio, in particolare della seconda parte, abbiamo confrontato le dimensioni delle principali forze politiche in Europa. Ma dal momento che Paesi diversi hanno sistemi politici ed elettorali molto diversi, bisogna stabilire alcuni criteri per comparare le forze politiche.

Metodologia

Per ogni Paese abbiamo deciso di guardare ai risultati ottenuti dai partiti alle ultime elezioni legislative. Per l’Italia, il confronto si limita ai voti presi da ciascuna forza politica alla Camera dei Deputati. Per evitare distorsioni, nei Paesi con sistemi elettorali a doppio turno (come la Francia) abbiamo tenuto in considerazione la percentuale di voti presa da ciascun partito al primo turno. Sempre per limitare il più possibile l’introduzione di bias dovute alle differenze tra diversi sistemi politici, abbiamo confrontato le diverse forze politiche sulla base dei voti presi e non della successiva distribuzione di seggi.

Dove i risultati elettorali lo permettevano, abbiamo infine preso in considerazione i risultati ottenuti singolarmente da ciascun partito, e non da eventuali coalizioni di appartenenza.

Nel caso dell’Italia, per poter confrontati i risultati ottenuti da ciascun partito (e non coalizione) il dato presentato è quello relativo al numero/percentuale di voti ottenuti alla Camera da ciascuna lista; in linea con i quanto presentato su Eligendo, il sito del Ministero dell’Interno dedicato ai risultati elettorali, sono stati esclusi dal conteggio i voti della Val D’Aosta e quelli ottenuti dalla circoscrizione estera. In questo modo, il Movimento Cinque Stelle risulta aver ottenuto alle scorse elezioni il 32,7% di voti (10.697.994), seguito dal Partito Democratico (18,7%; 6.134.727) e dalla Lega (17,4%; 5.691.921)

Quanto alle fonti, esistono diversi database che raccolgono i risultati di tutte le elezioni tenutesi nei paesi membri dell’Unione Europea. Il più completo è probabilmente l’European Election Database, che però sfortunatamente ad oggi non è stato aggiornato per comprendere le ultime tornate elettorali. Per garantire l’affidabilità dei risultati ci siamo dunque affidati ad altri due progetti di raccolta dati, Psephos e Parties and Elections in Europe, entrambi riconosciuti dell’Istituto Universitario Europeo di Firenze.

Nei rari casi in cui i due database presentavano informazioni lievemente discordanti, abbiamo controllato il risultato anche sul sito del Ministero dell’Interno del Paese di appartenenza.

Primo criterio: la percentuale di voti

Nella tabella, abbiamo confrontato la percentuale di voti presa dal primo partito di ciascuno dei 28 Paesi Membri dell’Unione Europea alle scorse elezioni legislative. Va precisato che la scelta di limitare il confronto al primo partito fa sì che non compaiano in classifica alcuni partiti che, pur non essendo la principale forza politica del Paese di appartenenza, hanno comunque ricevuto un’alta percentuale di voti (per esempio, alle ultime elezioni a Malta il “perdente” Partit Nazzjonalista aveva ottenuto il 43.7% di voti).

Posizione

Paese

Data elezioni

Primo partito

% voti

N° voti

1

Malta

2017

Partit Laburista

55.0

170,976

2

Romania

2016

Social Democratic Party (PSD)

45.5

3,204,864

3

Ungheria

2014

Alliance of Young Democrats (FIDESz-MPS)

44.9

2,264,780

4

Regno Unito

2017

Conservative Party

42.4

13,667,213

5

Polonia

2015

Law and Justice (PiS)

37.6

5,711,687

6

Portogallo

2015

Portugal Ahead (PàF)

36.9

1,993,921

7

Croazia

2016

Croatian Democratic Union (HDZ)

36.3

682687

8

Grecia

2015

Coalition of Radical Left (SIRIZA)

35.5

1,925,904

9

Slovenia

2014

Party of Miro Cerar (SMC)

34.5

301,563

10

Lussemburgo

2013

Christian Social People's Party

33.7

1,103,636

11

Bulgaria

2017

Citizens for European Development (GERB)

33.5

1,147,292

12

Spagna

2016

People's Party (PP)

33.0

7,906,185

13

Italia

2018

5 Star Movement (M5S)

32.7

10,697,994

14

Austria

2017

Austrian People's Party (ÖVP)

31.5

1,595,026

15

Svezia

2014

Social Democrats (S)

31.0

1,932,711

16

Cipro

2016

Democratic Coalition (DISI)

30.7

107,825

17

Repubblica Ceca

2017

Dissatisfied Citizens (ANO 2011)

29.6

1,500,113

18

Slovacchia

2014

Direction - Social Democracy (Smer-SD)

28.3

737,481

19

Francia

2017

The Republic on the March (REM)

28.2

6,391,269

20

Estonia

2015

Reform (ER)

27.7

158,971

21

Germania

2017

Christian-Democratic Union

26.8

12,445,832

22

Danimarca

2015

Social Democracy in Denmark (SD)

26.3

924,94

23

Irlanda

2016

Fine Gael

25.5

544,22

24

Lettonia

2014

Harmony Socialdemocratic Party (SSP)

23.0

209,885

25

Lituania

2016

Lithuanian Christian Democrats (TS-LKD)

21.7

276,275

26

Paesi Bassi

2017

People's Party (VVD)

21.3

2,238,351

27

Finlandia

2015

Centre Party (Kesk)

21.1

626,218

28

Belgio

2014

New Flemish Alliance (NVA)

20.3

1,366,397

Come si può vedere nella tabella, in una classifica delle principali forze politiche in Europa - risultate le più votate nel proprio Paese - basata sulla percentuale di voti ottenuti alle ultime elezioni legislative il Movimento Cinque Stelle si classificherebbe 13°, posizionandosi dunque a metà classifica.

Secondo criterio: il numero di voti

Tuttavia, se guardiamo alla colonna “numero di voti” possiamo vedere come in alcuni casi a percentuali di voto molto alte corrisponda in realtà un numero di voti molto basso in valore assoluto: se è vero che il Partit Laburista di Malta ha ottenuto il 55% dei voti alle ultime elezioni legislative, è anche vero che in valore assoluto questi corrispondono a “soli” 170.976 voti (in Italia, un numero di voti insufficiente ad eleggere un deputato).

Dal momento che non esiste un criterio condiviso per determinare come classificare le principali forze politiche in Europa, abbiamo realizzato una seconda classifica delle dieci principali forze politiche in Europa sulla base del numero di voti presi (in valore assoluto). Per completezza, in questo caso abbiamo incluso nella Top 10 tutte le forze politiche e non soltanto i primi partiti di ciascun Paese.

Posiziome

Paese

Data elezioni

Partito

Numero di voti

% voti

1

Regno Unito

2017

Conservative Party

13,667,213

42.4

2

Regno Unito

2017

Labour Party

12,874.985

40.0

3

Germania

2017

Christian-Democratic Union (CDU)

12,445.832

26.8

4

Italia

2018

Five Star Movement (M5S)

10,697,994

32.7

5

Germania

2017

Social Democratic Party (SPD)

9,538,367

20.5

6

Spagna

2016

People's Party (PP)

7,906,185

33.0

7

Francia

2017

The Republic on the March (REM)

6,391,269

28.2

8

Italia

2018

Democratic Party (PD)

6,134,727

18.7

9

Germania

2017

Alternative for Germany (AfD)

5,877,094

12.5

10

Polonia

2015

Law and Justice (PiS)

5,711,687

37.6

Come si può vedere dalla tabella, a seconda del criterio utilizzato si può arrivare a classifiche delle principali forze politiche d’Europa anche molto diverse. Una classifica basata sul numero di voti premia, infatti, i partiti dei Paesi più popolosi, Italia inclusa: secondo questo criterio, il Movimento Cinque Stelle sarebbe così la quarta forza politica in Europa.

Il verdetto

Il Movimento Cinque Stelle ha ottenuto alle ultime elezioni il 32,7%, corrispondenti (secondo il conteggio di cui sopra) a 10.697.994 voti. In virtù di questo risultato, il leader del Movimento Luigi Di Maio ha definito il Movimento Cinque Stelle una delle principali forze politiche d’Europa. Abbiamo provato a stilare una classifica delle principali forze politiche in Europa seguendo due criteri differenti: se guardando alla percentuale di voti ottenuti il Movimento Cinque Stelle si colloca in 13° posizione, secondo una classifica basata sul numero di voti ottenuti il M5S sarebbe effettivamente il quarto partito in Europa, e dunque una delle principali forze politiche. Per Di Maio dunque un "C'eri quasi".

Share the Facts
4
1
6
Pagella Politica rating logo Pagella Politica Verdetto:
C'eri quasi
"Il M5S oggi è probabilmente il primo movimento d’Europa e una delle prime forze politiche in Europa"
Conferenza stampa
martedì 13 marzo 2018

comments powered by Disqus