Luigi Di Maio  -  Di Maio ripete la bufala del record di laureati nel M5S

 
"La nostra forza politica ha un gruppo parlamentare che è il primo gruppo parlamentare per laureati di tutto il Parlamento"
  istituzioni | Pubblicato:12.05.2017 | Origine:09.05.2017 | Fonte dichiarazione

Ospite di Giovanni Floris a Di Martedì, Luigi Di Maio ha risposto alla domanda del conduttore sulla presunta incompetenza dei pentastellati rivendicando per il Movimento 5 Stelle il primato dei laureati tra i gruppi parlamentari. Siamo andati a verificare.

Camera

A Montecitorio il gruppo del Movimento è composto da 88 deputati. Di questi 62 sono laureati, quindi una percentuale del 70,4%. Non molto più del Partito Democratico, che ha però il record numerico di laureati con 199 deputati su 283, ma si ferma al 70,3 come percentuale sul totale.

Ma il M5S non ha nemmeno il record percentuale. Il gruppo dei Civici e Innovatori, erede di Scelta Civica, con 13 deputati laureati su 16 ha una percentuale nettamente più elevata, con l'81,2% del totale.

E non volendo considerare i gruppi minori, anche quello del Popolo della Libertà - Forza Italia ha una percentuale più elevata del Movimento di Grillo: con 38 laureati su 50 deputati si arriva al 76% del totale.

Il Senato

A Palazzo Madama il gruppo del Movimento 5 Stelle, dopo numerose defezioni, si è ridotto a 35 senatori. Di questi 18 hanno la laurea, il 51,5% del totale. Ha una percentuale di laureati inferiore solo la Lega Nord, col 50%.

Il gruppo con la percentuale più elevata di laureati è il Gruppo per le Autonomie - Psi, di cui fanno parte anche quattro senatori a vita (Rubbia, Piano, Napolitano e Cattaneo). Con 15 laureati su 18 membri del gruppo ha una percentuale sul totale dell'83,3%.

In ogni caso quella del M5S è inoltre una percentuale notevolmente più bassa della media, che è del 70,2%.

Restringendo il confronto agli altri due gruppi più numerosi del Senato (escluso il Misto), abbiamo calcolato - incrociando gli elenchi aggiornati di Openpolis con i dati del "Chi è Chi" preparato da l'Espresso a inizio legislatura, più integrazioni per gli ingressi a legislatura in corso - che nel Partito Democratico la percentuale di laureati del gruppo è del 71,7%, con 71 laureati su 99 senatori. Per il Popolo della Libertà-Forza Italia la percentuale è anche superiore: con 32 laureati su 43 senatori si arriva al 74,4% del totale.

Totale

Facendo una somma dei gruppi parlamentari di Camera e Senato, e del numero dei laureati in ciascun gruppo, si ottiene che al primo posto - dei tre gruppi principali del Parlamento, escluso il Misto - c'è il Popolo della Libertà-Forza Italia, con 70 laureati su 93 parlamentari, per una percentuale del 75,3%.

Secondo arriva il Partito Democratico, con 270 laureati su 382 parlamentari, per una percentuale del 70,7%.

Terzo arriva il Movimento 5 Stelle, che con 80 laureati su 123 parlamentari arriva a una percentuale del 65% del totale.

Verdetto

Di Maio ha dunque sparato una "Panzana pazzesca". Il fatto è ancor più grave perché affonda le radici in una bufala diffusa dal blog di Grillo all'indomani delle elezioni, che era già stata smontata quattro anni fa e ancora nel 2015, quando l'aveva ribadita Alessandro Di Battista.

Share the Facts


comments powered by Disqus