Pubblicato: venerdì 7 giugno 2019
Photo: Ansa - Luigi Di Maio, ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico
La procedura d’infrazione Ue è colpa del Pd?

Il 5 giugno, il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio ha commentato su Facebook la raccomandazione della Commissione europea di avviare una procedura di infrazione nei confronti dell’Italia.

Secondo Di Maio, la responsabilità sarebbe dei governi precedenti, dal momento che questa procedura «riguarda il debito prodotto dal Partito Democratico nel 2017 e 2018».

Al leader politico del Movimento 5 stelle ha risposto l’ex ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, che in una nota ha scritto: «Con i governi di centrosinistra il debito pubblico è stato stabilizzato, ed era cominciato a scendere, mentre è ripreso a salire quando loro sono andati al governo».

Ma chi ha ragione? Abbiamo verificato le dichiarazioni di entrambi.

Continua a leggere sulla Pagella Politica di Agi

Logo
Logo
Logo
Logo