Pubblicato: giovedì 30 settembre 2021
Photo: Ansa
Non sono elezioni per sindaci giovani e donne

Alle prossime elezioni comunali di ottobre, nei 20 capoluoghi di provincia al voto si presenteranno in totale 164 candidati sindaco: circa 8 in media per città. Tra questi, quante sono le aspiranti sindache? E quanti sono i candidati “giovani”, con meno di 40 anni di età?

Abbiamo analizzato tutti i numeri (qui consultabili) e lo scenario è poco incoraggiante.

Da Nord a Sud, le candidate sono meno di due su cinque

Sui 164 candidati sindaco totali, le donne sono 29: meno del 18 per cento. In nessun comune che va al voto la loro percentuale supera il terzo del totale dei candidati.

Il comune con la presenza più elevata di candidate, in numero assoluto, è quello di Roma, con sette aspiranti sindache su 22 totali. La capitale, con quasi il 32 per cento di candidate donne, è uno dei comuni con la percentuale più elevata. Tra le città con le percentuali maggiori, ci sono Trieste, con tre candidate su 10 (30 per cento), Salerno, con tre candidate su nove (33 per cento) e Carbonia, dove c’è solo una donna ma su soli tre candidati sindaci (33 per cento).

A Novara, Savona, Grosseto, Isernia, Caserta e Benevento non si è invece presentata nessuna candidata per il posto di sindaco.

Inoltre le donne candidate non sono quasi mai sostenute dalle coalizioni di centrodestra e centrosinistra – quelle con le maggiori probabilità di vittoria – con l’eccezione di Carbonia, in Sardegna, dove il centrodestra sostiene Daniela Garau.

Il Movimento 5 stelle esprime diverse candidature femminili (a Roma, Milano, Torino, Trieste, Cosenza e Rimini), però è generalmente sfavorito nei sondaggi.

Se per le donne la situazione non è rosea, per i “giovani” le cose vanno ancora peggio (Grafico 1).

Grafico 1. I candidati sindaco alle elezioni comunali di ottobre 2021 – Fonte: Elaborazioni di Pagella Politica

I candidati under 40 sono poco più di uno su dieci

Su 164 candidati sindaco totali nei 20 capoluoghi di provincia chiamati al voto, gli under 40 sono appena 22: il 13 per cento del totale.

A Roma, su 22 candidati nemmeno uno ha meno di 40 anni. Gli altri comuni senza neppure un candidato “giovane” sono Latina, Pordenone, Isernia, Cosenza e Benevento.

I comuni con le percentuali più elevate di under 40 sono invece Carbonia (uno su tre, 33 per cento), Trieste (tre su dieci, 30 per cento), Napoli (due su sette, 28,5 per cento), Caserta (due su sette, 28,5 per cento) e Rimini (tre su undici, 27 per cento).

Solo una minoranza dei candidati giovani ha poi alle spalle partiti o coalizioni che, in base ai sondaggi, hanno buone probabilità di essere eletti.

Se uniamo le due categorie di donne e under 40, si scopre che le candidate sindaco con meno di 40 anni sono soltanto sei: meno del 4 per cento sui 164 candidati totali.

In conclusione

Alle prossime elezioni comunali previste per ottobre 2021 andranno al voto 20 capoluoghi di provincia. I candidati sindaco sono in totale 164 e di questi solo una minoranza è rappresentata da donne (18 per cento circa) e dai giovani (13 per cento circa). Questi candidati non sono poi spesso sostenuti dalle coalizioni che, secondo i sondaggi, hanno le maggiori chance di vittoria.

Inoltre, anche tra i candidati under 40 c’è parecchia disparità di genere. Infatti, dei 22 candidati più giovani le donne sono solo sei.

Logo
Logo