indietro

Bonaccini sbaglia (di nuovo) sulla crescita “record” dell’Emilia-Romagna

| 05 luglio 2021
La dichiarazione
«Siamo la Regione che cresce di più, da anni»
Fonte: Corriere della Sera | 4 luglio 2021
Ansa
Ansa
Verdetto sintetico
Pinocchio andante
Il 4 luglio il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini (Pd) ha sostenuto in un’intervista al Corriere della Sera che quella da lui amministrata sia «la regione che cresce di più, da anni».

Abbiamo verificato e le cose non stanno così.

Un primato che non c’è

Già a settembre 2019 Bonaccini aveva rivendicato il primato nella crescita economica alla Regione Emilia-Romagna negli anni precedenti e, come avevamo verificato all’epoca, i dati gli davano sostanzialmente torto.

Abbiamo aggiornato i nostri calcoli (consultabili qui) agli anni più recenti – il database Istat che abbiamo utilizzato come fonte arriva fino al 2019 incluso, i dati sono stati aggiornati l’ultima volta a dicembre 2020 – e possiamo dire che Bonaccini continua ad avere torto.

La regione da lui amministrata non è mai stata la prima per crescita percentuale del proprio Pil rispetto all’anno precedente tra il 2015 e il 2019 (anche se è sempre cresciuta più di quanto non abbia fatto l’Italia nel complesso). L’Emilia-Romagna si piazza, più precisamente, nona in classifica nel 2015; quarta nel 2016; quinta nel 2017; settima nel 2018; e seconda nel 2019.

Se guardiamo alla crescita complessiva nell’intero arco temporale 2015-2019, l’Emilia-Romagna arriva terza, alle spalle della Basilicata e dietro di pochissimo alla Lombardia (Grafico 1).