Come hanno votato i giovani alle elezioni

L’analisi dei flussi elettorali mostra stime un po’ diverse tra loro, che indicano però una tendenza generale comune
ANSA / Igor Petyx
ANSA / Igor Petyx
Alle elezioni politiche di domenica 25 settembre i voti espressi dalle elettrici e dagli elettori sono stati circa 28 milioni, con Fratelli d’Italia al primo posto per consensi ricevuti, davanti al Partito democratico e al Movimento 5 stelle. Tra tutti gli schieramenti candidati, quali sono stati i più votati tra i giovani e le giovani, e quali meno? Ricordiamo che per la prima volta, per l’elezione del Senato, hanno potuto partecipare i cittadini dai 18 anni in su.

Per rispondere alla domanda, nelle scorse ore gli istituti di sondaggi hanno realizzato varie analisi sui cosiddetti “flussi elettorali”, che spiegano la composizione del voto divisa per categorie, riprese poi dai quotidiani e dai mezzi di informazione.

Secondo l’Istituto Ixè, nella fascia di età tra i 18 e i 24 anni, il 17,6 per cento degli elettori ha votato per la lista comune formata da Azione e Italia viva. È la percentuale più alta in questa fascia di età, seguita dal 15,4 per cento di Fratelli d’Italia e il 13,6 per cento del Movimento 5 stelle.
Tabella 1. Il voto alle elezioni politiche 2022 per classe d’età – Fonte: Ixè
Tabella 1. Il voto alle elezioni politiche 2022 per classe d’età – Fonte: Ixè
L’Istituto di sondaggi Swg ha invece analizzato il voto nella fascia di età tra i 18 e i 34 anni, tramite dati raccolti tra il 23 e il 25 settembre su un campione di 3.500 elettori residenti sul territorio italiano. Secondo Swg, qui il partito più votato tra i giovani sarebbe stato Fratelli d’Italia, con il 22 per cento, seguito dal Partito democratico (19 per cento) e Movimento 5 stelle (15 percento).
Tabella 2. Il voto alle elezioni politiche 2022 nella fascia 18-34 anni – Fonte: Swg
Tabella 2. Il voto alle elezioni politiche 2022 nella fascia 18-34 anni – Fonte: Swg
Un po’ diverse sono le stime fatte da Quorum/YouTrend per il programma Presa diretta di Rai 3. Qui, il partito più votato nella fascia di età tra i 18 e i 34 anni risulta essere il Movimento 5 stelle (21,2 per cento), seguito da Fratelli d’Italia (17,3 per cento) e Partito democratico (16,8 per cento). 
Tabella 3. Il voto alle elezioni politiche 2022 nella fascia 18-34 anni – Fonte: Quorum/YouTrend
Tabella 3. Il voto alle elezioni politiche 2022 nella fascia 18-34 anni – Fonte: Quorum/YouTrend
Anche secondo l’istituto di sondaggi Ipsos, il Movimento 5 stelle sarebbe il partito più votato nella fascia di età tra i 18 e i 34 anni, con il 20,9 per cento dei voti, seguito da Partito democratico (18,7 per cento) e Fratelli d’Italia (15,8 per cento). 

Al di là delle differenze tra le varie stime dei flussi elettorali, dovute molto probabilmente al fatto che sono state raccolte in modo diverso, dalle urne è emersa una tendenza: i giovani sembrano essere stati più propensi a votare per partiti con posizioni di centrosinistra o progressiste. Tra i principali partiti, Lega e Forza Italia, come mostrano le tabelle viste sopra, sono tra quelli meno votati dalle fasce più giovani della popolazione avente diritto di voto.

AIUTACI A CRESCERE NEL 2023

Siamo una testata indipendente da partiti e grandi gruppi economici o editoriali. L’informazione politica che abbiamo in mente si basa su dati, fatti, numeri. E sul fact-checking rigoroso delle dichiarazioni dei politici. Se anche tu credi che si possa fare, puoi sostenere il nostro lavoro con soli 4 euro al mese.
Scopri che cosa ottieni
Newsletter

il franco tiratore

Dal lunedì al venerdì alle 18
La newsletter quotidiana curata dal direttore Giovanni Zagni. Uno sguardo critico e affilato per concludere la giornata, un punto sui personaggi e gli eventi della politica italiana.

Ultimi articoli