indietro

Sul Pil c’è chi ha fatto peggio di Lega e M5s

| 12 settembre 2019
La dichiarazione
«Considerando le performance trimestrali del Pil [...] il “governo del cambiamento” è stato uno dei peggiori governi della storia d'Italia nella gestione dell'economia».
Fonte: Twitter | 29 agosto 2019
Ansa
Ansa
Verdetto sintetico
Pinocchio andante
Il 29 agosto 2019 Renato Brunetta ha dichiarato su Twitter che, considerando le performances trimestrali del Pil, la gestione dell’economia da parte del governo M5s-Lega è stata fra le peggiori «della storia d’Italia».

L’andamento del Pil dipende da una molteplicità di fattori, non solo dall’operato del governo. Tanto premesso, abbiamo verificato e l’affermazione di Brunetta è quantomeno imprecisa.

Di cosa sta parlando Brunetta

Brunetta, nel su tweet, fa esplicito riferimento all’economia «in recessione». Come abbiamo verificato in una nostra precedente analisi, è vero che l’Italia sia andata in recessione “tecnica” nel 2018, quando due trimestri consecutivi (il terzo e il quarto dell’anno) ebbero il segno negativo.

Il valore da considerare è quindi quello della variazione “congiunturale”, cioè la variazione rispetto al trimestre precedente (e non rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, che è la variazione “tendenziale”).

Le variazioni congiunturali

La banca dati Istat [1] mette a disposizione i dati relativi al Pil trimestrale a partire dal secondo semestre del 1996, dunque la nostra analisi si limiterà – sostanzialmente – alla cosiddetta “Seconda Repubblica”.

Come si vede dal grafico sottostante, ci sono due momenti nettamente peggiori degli altri: quello a cavallo tra 2008 e 2009, quando la crisi finanziaria scatenata dalla crisi dei mutui subprime negli Stati Uniti arriva a colpire l’economia reale in Europa, e quello tra fine 2011 e metà 2013, quando si fanno sentire gli effetti della crisi del debito sovrano europeo.
Figura 1: Variazioni congiunturali del Pil trimestrale dal 1996 al secondo trimestre 2019 (percentuale) – Fonte: Elaborazione di Pagella Politica di dati Istat
Figura 1: Variazioni congiunturali del Pil trimestrale dal 1996 al secondo trimestre 2019 (percentuale) – Fonte: Elaborazione di Pagella Politica di dati Istat
Ma, esclusi questi due momenti “eccezionali”, l’andamento del Pil trimestrale durante il governo Conte è il peggiore degli ultimi due decenni abbondanti? La risposta è negativa.

Durante il governo giallo-verde la variazione congiunturale del Pil trimestrale ha fatto segnare -0,1 per cento (III trimestre 2018), -0,1 per cento (IV trimestre 2018), +0,1 per cento (I trimestre 2019) e 0,0 per cento (II trimestre 2019).

Sotto altri governi si sono registrati dati peggiori.

Ad esempio, fra il secondo trimestre 2001 e il primo del 2002 (governo Amato II e governo Berlusconi II), l’andamento delle variazioni congiunturali è stato -0,2, -0,4, 0, -0,1 per cento.

Prendendo poi come riferimento i singoli trimestri – e sempre esclusi quelli relativi alle due crisi globali citate – abbiamo avuto anche un -0,5 per cento nel secondo trimestre del 1996 (governo Dini), -0,7 nel primo trimestre del 1998 (governo Prodi I), -0,2 per cento nel primo trimestre 2005 (governo Berlusconi II), -0,2 per cento nel quarto trimestre 2013 (governo Letta).

Il governo Conte I pertanto non ha registrato i dati peggiori in assoluto.

Il verdetto

Renato Brunetta ha sostenuto che, guardando ai dati trimestrali del Pil, la gestione dell’economia da parte del governo gialloverde è stata una tra le peggiori della storia d’Italia.

In primo luogo è scorretto giudicare la politica economica di un governo solo dall’andamento del Pil: come abbiamo visto i dati peggiori degli ultimi decenni si sono registrati nei periodi della crisi finanziaria e della crisi dei debiti sovrani, entrambe non imputabili al governo italiano allora in carica.

A parte questo, la variazione congiunturale del Pil trimestrale sotto il governo Conte I non è stata la peggiore degli ultimi due decenni abbondanti. Non solo si sono registrati dati peggiori durante i citati periodi di crisi globale, ma anche a cavallo dei governi Amato II e Berlusconi II (2001-2002).

In conclusione per Brunetta un “Pinocchio andante”.




[1] Dal menu di sinistra: Conti nazionali > Conti e aggregati economici nazionali trimestrali > Prodotto interno lordo e variazioni (stima preliminare).
Pagella Politica

Sostieni Pagella

Aiutaci a realizzare il nostro progetto per una nuova informazione politica in Italia.
La politica senza chiacchiere
Unisciti a noi
Newsletter

il franco tiratore

Dal lunedì al venerdì alle 18
La newsletter quotidiana curata dal direttore Giovanni Zagni. Uno sguardo critico e affilato per concludere la giornata, un punto sui personaggi e gli eventi della politica italiana.

Ultimi fact-checking