Enrico Letta

Letta sbaglia: il Pd non è il più piccolo tra i «cinque grandi partiti» in Parlamento

«Il Partito democratico, in Parlamento, dei cinque grandi partiti è quello più piccolo» (min. 0:52)

Pubblicato: 20 ago 2021
Data origine: 19 ago 2021
Macroarea istituzioni

Il 19 agosto, durante una presentazione del suo ultimo libro Anima e cacciavite a Finale Ligure, il segretario del Partito democratico Enrico Letta ha ribadito che «una nuova legge sulla cittadinanza» è una «bandiera fondamentale» del suo partito.

L’ex presidente del Consiglio ha però ammesso (min. 0:52) l’incapacità del Pd di «portare a conclusione» iniziative di questo tipo in Parlamento. Tra le altre cose, secondo Letta, questo sarebbe spiegato dal fatto che il Pd è il «più piccolo» tra i «cinque grandi partiti» in Parlamento, a causa dei voti presi alle elezioni politiche del 2018 e delle successive scissioni.

Al di là del commento sulla capacità del Pd di incidere o meno sull’attività legislativa del Parlamento, abbiamo verificato i numeri, che danno torto a Letta. Il Partito democratico ha meno parlamentari di Movimento 5 stelle e Lega, ma più di Forza Italia e Fratelli d’Italia.

– Leggi anche: Il fact-checking del nuovo libro di Letta

Che cosa dicono i numeri di Camera e Senato

Secondo i dati della Camera, il gruppo parlamentare a Montecitorio del Partito democratico conta 93 deputati, il terzo numero più alto dietro a Movimento 5 stelle (160 deputati) e Lega (132). Il Pd fa dunque meglio di Forza Italia (77) e Fratelli d’Italia (37).

Al Senato il partito di Letta può invece contare su 38 senatori, un numero superiore ai 21 senatori di Fratelli d’Italia, ma più basso di altri tre partiti: Movimento 5 stelle (74), Lega (64) e Forza Italia (50).

Se si sommano i dati dei due gruppi parlamentari, alla Camera e al Senato il Pd conta in totale 131 tra deputati e senatori, il terzo numero più alto dietro al Movimento 5 stelle (234) e Lega (196), ma davanti a Forza Italia (127) e Fratelli d’Italia (58). Dunque non è vero che il Pd sia il «più piccolo» tra i «cinque grandi partiti» in Parlamento (Grafico 1).

graph

Grafico 1. Totale tra deputati e senatori dei gruppi parlamentari di M5s, Lega, Pd, Fi e Fdi – Fonte: Siti di Camera e Senato

Quanto hanno inciso su questi numeri i cambi di gruppo parlamentare? Secondo i dati più aggiornati di Openpolis, a giugno 2021 il Partito democratico era uno dei quattro partiti ad aver visto ridursi il numero dei parlamentari rispetto all’inizio di legislatura, a marzo 2018: nel complesso, -18 deputati e -13 senatori. Ma non era quello ad averne persi di più. Finora sia al Senato che alla Camera il Movimento 5 stelle ha perso più parlamentari, -93 in totale, mentre alla Camera Forza Italia ha perso più deputati del Pd: -27.

Il verdetto

Secondo Enrico Letta, in Parlamento il Partito democratico è il «più piccolo» tra i «cinque grandi partiti». Abbiamo verificato e i numeri danno torto all’ex presidente del Consiglio e segretario del Pd.

Alla Camera il gruppo parlamentare del Pd conta 93 deputati, il terzo dato più alto; al Senato conta invece su 38 senatori, il quarto dato più alto. Se si sommano deputati e senatori, nell’intero Parlamento il Pd ha 131 parlamentari, il terzo dato più alto, dietro a M5s e Lega, ma davanti a Forza Italia e Fratelli d’Italia.

In conclusione, Letta merita un “Pinocchio andante”.

Logo
Logo