Alessandro Di Battista

Afghanistan, i costi della guerra

"Soltanto all'Italia la guerra in Afghanistan è costata 5 miliardi di euro, in più continua a costare un milione di euro al giorno". (MIn. 17:58)

Pubblicato: 23 lug 2015
Data origine: 29 giu 2015
Macroarea esteri

Del costo della guerra in Afghanistan abbiamo già parlato, grazie proprio ad una dichiarazione di Alessandro Di Battista. Questa volta il deputato 5 Stelle aggiunge un nuovo dato, ossia il costo giornaliero della guerra, in un Paese in cui siamo presenti ormai dal lontano 2002.

Quanti sono i costi della missione militare?

Le missioni militari italiane vengono rifinanziate dal parlamento una o due volte all'anno (dipende dalle rate concordate) nel cosiddetto "Decreto Missioni". In tale decreto sono elencate le missioni militari italiane e l'ammontare destinato alla gestione dell'operazione, in riferimento al periodo indicato nella rata del provvedimento. Il sito del Ministero della Difesa ci informa delle 35 attività in cui sono coinvolti i nostri militari, attraverso un utile (ma poco pratico) pdfDopo il dettaglio del personale militare, il documento continua con le specifiche di ogni singola missione. In merito alla missione Isaf (International Security Assistance Force), disponiamo delle informazioni degli oneri finanziari dal 2002 in poi.

graph

Ai dettagli della missione Isaf aggiungiamo anche quelli di Eupol Afghanistan (le due missioni dell'esercito italiano nel Paese) e da qui ricostruiamo anno per anno l'evoluzione dell'investimento italiano in Afghanistan. Il risultato è molto vicino alla cifra riportata da Di Battista. Dal 2002 al 2014 l'investimento dell'Italia è stato pari a 4.965.314.404,00 euro, poco sotto ai 5 miliardi menzionati dal grillino (per chi fosse interessato, è disponibile il nostro foglio di calcolo).

Quanto ci costa la guerra al giorno?

Per ricostruire questo dato utilizziamo lo stanziamento del 2014 - ultimo anno solare completo - per verificare se effettivamente il costo è stato di 1 milione di euro al giorno. Le cifre che fanno al caso nostro sono nel Decreto Missioni (prima e la seconda rata 2014), rispettivamente nell'articolo 2 dei ddl di conversione. Dal primo gennaio al 30 giugno l'esborso è stato di 235.156.497,00 euro, mentre dal 1 luglio al 31 dicembre di 183.635.692,00 euro per un rilevante totale di 418.792.189,00 euro. Dividendo il dato per 365 giorni arriviamo a 1,14 milioni di euro al giornalieri, praticamente l'ammontare dichiarato da Di Battista.

Verdetto

Alessandro Di Battista ne prende due su due: giusto lo stanziamento di 5 miliardi dal 2002 ad oggi, e corretta la previsione del milione di euro al giorno. "Vero" per il rappresentante del Movimento 5 Stelle.

P.S.: per quest'anno non si hanno ancora dati ufficiali e finali. Quel che è certo è che con il Decreto Missioni già approvato come prima rata (fino al 30 settembre 2015), sono stati stanziati 126.406.473 euro. Detto questo, in proporzione la seconda rata, per la parte rimanente dell'anno che verrà approvata più in la nell'anno, potrebbe essere superiore. Non è quindi possibile fare un calcolo previsionale sicuro per l'anno corrente.


Ti è piaciuta l'analisi? Sostieni la nostra campagna di crowdfunding su Kickstarter, lanciata per produrre una mini-serie di video animati con i quali sveleremo le più clamorose panzane dei politici! http://kck.st/1HHpHOt

Logo
Logo
Logo
Logo