indietro

La Puglia è (quasi) la regione più vaccinata d’Italia

| 19 gennaio 2022
La dichiarazione
«La Puglia è la regione più vaccinata d’Italia, sul podio anche in Europa»
Fonte: Facebook | 19 gennaio 2022
Ansa
Ansa
Verdetto sintetico
C'eri quasi
Il 19 gennaio il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano (centrosinistra) ha scritto su Facebook che la sua regione è «la più vaccinata d’Italia», e che in Europa è «sul podio», soltanto dietro a Portogallo e Malta.

Abbiamo verificato e i dati citati da Emiliano – raccolti in un grafico dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari (Agenas), ripreso sui social dallo stesso presidente della Regione Puglia – sono corretti. Qui però si fa riferimento ai vaccinati contro la Covid-19 con almeno una dose: se si guardano i dati con due dosi, la Puglia scivola in quarta posizione.

Che cosa dicono i numeri

Secondo le elaborazioni di Agenas, sui dati della struttura commissariale dell’emergenza coronavirus, al 19 gennaio in Puglia era vaccinato con almeno una dose l’86,66 per cento della popolazione, percentuale più alta tra le regioni italiane, praticamente a pari merito con l’86,60 per cento del Molise. Al terzo posto troviamo la Lombardia, con l’86 per cento circa della popolazione vaccinato con una dose (Grafico 1).
Grafico 1. Vaccinati con almeno una dose nelle regioni italiane e nei Paesi Ue – Fonte: Agenas
Grafico 1. Vaccinati con almeno una dose nelle regioni italiane e nei Paesi Ue – Fonte: Agenas
La media nazionale, aggiornata al 18 gennaio, era dell’83,7 per cento circa, mentre le regioni meno vaccinate con almeno una dose erano la provincia autonoma di Bolzano (77,4 per cento), la Valle d’Aosta (77,9 per cento) e la Sicilia (79,3 per cento).

Sempre secondo le elaborazioni di Agenas, basate su dati Eurostat e su quelli raccolti da Our world in data (un progetto sviluppato dall’Università di Oxford), al 18 gennaio il Portogallo aveva vaccinato con almeno una dose oltre il 92,6 per cento della sua popolazione e al 17 gennaio Malta era vicina all’88,6 per cento.

Dunque è vero che se la Puglia fosse considerata uno Stato europeo a sé stante, sarebbe sul podio insieme a questi due Stati dell’Unione europea.

Quello che Emiliano omette però di dire è che se si prendono i dati sulla popolazione completamente vaccinata, ossia quella che ha ricevuto le due dosi di vaccino, la classifica cambia. Secondo le elaborazioni di Agenas, riassunte in un grafico animato, al 18 gennaio la Puglia aveva completamente vaccinato contro la Covid-19 l’81,9 per cento della popolazione, percentuale più bassa di quella di altre tre regioni: Toscana (82,4 per cento), Lombardia (82,2 per cento) e Molise (82 per cento). Anche in questo caso i primi due posti della classifica, mettendo dentro i Paesi europei, sono occupati da Malta e Portogallo.

Il verdetto

Secondo Michele Emiliano, la Regione Puglia, da lui governata, è «la più vaccinata d’Italia», con una percentuale più bassa soltanto di quelle di Portogallo e Malta, se confrontata con altri Paesi europei.

Emiliano cita correttamente come fonte un grafico di Agenas, dove viene presa in considerazione la popolazione vaccinata con almeno una dose, pari a oltre l’86,6 per cento in Puglia al 19 gennaio. Questa percentuale è effettivamente la più alta tra le regioni italiane (e la terza più alta in Europa, se la Puglia fosse un Paese a sé stante). Ma in base ai dati sulla popolazione completamente vaccinata, sempre secondo le elaborazioni di Agenas, la Puglia scivola in quarta posizione a livello nazionale.

Per questo motivo, Emiliano si merita un “C’eri quasi”.
Newsletter

il franco tiratore

Dal lunedì al venerdì alle 18
La newsletter quotidiana curata dal direttore Giovanni Zagni. Uno sguardo critico e affilato per concludere la giornata, un punto sui personaggi e gli eventi della politica italiana.

Ultimi fact-checking