Nicola Zingaretti

Con il nuovo governo si sono persi 75 mila posti di lavoro?

«Da quando è in carica il Governo, si sono già persi 75 mila occupati: 350 posti di lavoro al giorno. In particolare, crollano i contratti a tempo indeterminato, mentre aumentano quelli precari, sta cioè fallendo l’obiettivo prioritario del cosiddetto ‘decreto dignità’»

Pubblicato: 11 feb 2019
Data origine: 07 feb 2019
Macroarea economia

Questo fact-checking fa parte della Pagella Politica di Agi e contiene solo il verdetto. Qui trovi l’analisi completa.

Il verdetto

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha ragione sulla perdita di 75 mila occupati negli ultimi sei mesi del 2018, anche se poi è impreciso quando, facendo il calcolo della perdita giornaliera, li qualifica come «posti di lavoro».

Il candidato alla segreteria del Partito democratico ha invece torto quando parla di un crollo dei contratti a tempo indeterminato e di un aumento di quelli precari. Sono aumentati sia i primi che i secondi. Avrebbe ragione, al netto nell’esagerazione sul “crollo” dei tempi indeterminati, se parlasse di occupati e non di contratti.

Questo fact-checking fa parte della Pagella Politica di Agi e contiene solo il verdetto. Qui trovi l’analisi completa.

Logo
Logo
Logo
Logo