Matteo Renzi

A Buenos Aires ci sono più italiani che a Bologna?

"Oggi, con 900 mila connazionali la comunità italiana in Argentina è la più numerosa. A Buenos Aires ci sono più italiani che a Bologna".

Pubblicato: 19 feb 2016
Data origine: 15 feb 2016
Macroarea esteri

Durante una lectio magistralis alla Facoltà di Scienze Economiche dell’Università di Buenos Aires, Matteo Renzi ha parlato delle grandi dimensioni della comunità italiana in Argentina e operando un paragone molto efficace tra la capitale del Paese sudamericano e il capoluogo emiliano. Vediamo se i numeri confermano.

Quanti italiani ci sono in Argentina...

Secondo i dati del Ministero degli Affari Esteri riportati nell’Annuario Statistico 2015 e riferiti al 2014, l’Argentina è in effetti la comunità italiana all’estero più numerosa, con 868.265 persone iscritte all’anagrafe consolare.

graph

...E a Buenos Aires

Renzi ha anche detto che “a Buenos Aires ci sono più italiani che a Bologna”. Consideriamo dunque le cifre sulla popolazione della capitale argentina. Secondo i risultati del censimento del 2010, disponibili sul sito dell’Indec - l’istituto di statistica argentino - nell’area metropolitana di Buenos Aires (o GBA, Gran Buenos Aires) vivevano poco meno di dieci milioni di persone (9.916.715).

Di queste, secondo i dati dell’Aire - Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero - aggiornati al 31 dicembre 2012, 229.876 persone erano iscritte ai registri degli italiani residenti al consolato di Buenos Aires. Nell’Annuario Statistico 2015 del Mae, il numero risulta maggiore di oltre 50 mila unità, raggiungendo quota 285.601.

Qui dobbiamo fare una prima precisazione importante: i numeri sugli italiani residenti all’estero vengono da diverse fonti e soffrono di un noto problema di qualità e affidabilità. Lo ha ricordato, ad esempio, il presidente dell’Istat Enrico Giovannini in un’audizione al Senato nel giugno 2011. Questo spiega lo scostamento tra i dati dell’Aire, curata dal Ministero dell’Interno, e quelli delle anagrafi consolari, curate dal Ministero degli Esteri (da parte sua, l’Indec argentino ha avuto parecchi problemi negli ultimi anni, ma i pesanti sospetti sull’affidabilità delle sue cifre riguardano soprattutto gli indicatori economici).

Tenendo in considerazione questo, e prendendo per buona la cifra più alta a disposizione (285 mila dell’Annuario Statistico del Mae, dati 2014), siamo piuttosto vicini al numero di abitanti di Bologna. Questi, infatti, secondo i dati aggiornati al 31 dicembre 2015, erano 386.663, di cui 58.873 stranieri: il totale degli italiani a Bologna è dunque di 327.790 persone. Per quanto si stia parlando dello stesso ordine di grandezza e di cifre simili, bisogna concludere che gli italiani a Buenos Aires sono circa 40 mila in meno degli italiani a Bologna.

Molti degli italiani di Buenos Aires sono probabilmente argentini che hanno ottenuto la doppia cittadinanza in virtù delle proprie origini europee, un fenomeno molto diffuso in Argentina. Due numeri fanno propendere per questa interpretazione: il primo è quello dei residenti di Buenos Aires nati in Italia che, secondo i dati dell’Indec, erano 80.107 al censimento del 2010. Il secondo è ancora più datato e viene dalla rilevazione degli italiani all’estero fatta da Istat e Mae nel 2003: da essa risultò che il 60% circa degli italiani in Argentina aveva una doppia cittadinanza.

Il verdetto

Renzi dice che la comunità italiana in Argentina è la più numerosa, il che è vero, secondo tutti i dati ufficiali. Aggiunge anche che a Buenos Aires ci sono più italiani che a Bologna, ma questo non è corretto anche considerando le cifre più alte a disposizione relative ai nostri connazionali nella capitale argentina. Vale la pena notare che molti di essi hanno la doppia cittadinanza italiana e argentina, il che naturalmente non li rende meno italiani di fronte alla legge. “Nì” per il Presidente del Consiglio.

Logo
Logo
Logo
Logo