Pubblicato: martedì 7 maggio 2019
Quanto sono calati gli arrivi in Europa dal 2015?

Il cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, a capo di un governo di coalizione tra conservatori e populisti di destra, in un colloquio con il quotidiano italiano La Stampa ha invocato sanzioni per i Paesi di confine che non identificano i migranti, nonostante il numero degli arrivi «sia diminuito del 95 per cento rispetto al 2015».

È vero che il numero totale di migranti arrivati in Europa è crollato rispetto al 2015, ma il dato fornito da Kurz è impreciso.

Continua a leggere sulla Pagella Politica di Agi

Logo
Logo
Logo
Logo