Pubblicato: martedì 30 maggio 2017
Il numero della settimana: 15

Quanto passa tra il giorno del voto e l’insediamento del neo-eletto Parlamento? È una questione tecnica, certo, ma il dibattito politico italiano, negli ultimi giorni, l’ha toccata da vicino: ora che l’accordo tra le forze politiche su una nuova legge elettorale sembra a portata di mano, alcune forze politiche chiedono infatti che le elezioni siano anticipate in modo da evitare che i parlamentari di prima nomina ricevano la pensione.

Gli attuali deputati e senatori la matureranno dopo 4 anni e sei mesi in carica, ovvero il 15 settembre 2017. Secondo OpenPolis, sono in attesa di maturare la pensione 401 deputati e 191 senatori, ovvero circa il 60 per cento dell’attuale Parlamento (per amore di precisione: 23 deputati e dieci senatori, subentrati successivamente e di prima nomina, la matureranno in realtà più avanti del 15 settembre).

Ma nella storia della Repubblica non ci sono mai volute meno di due settimane per insediare il nuovo Parlamento: il record è della VII legislatura, che si insediò il 5 luglio 1976 dopo il voto del 20-21 giugno precedente. Per essere certi di impedire la maturazione delle pensioni degli attuali parlamentari, l’ultimo weekend utile sarebbe quello del 27 agosto.

Data delle elezioni Data inizio legislatura Giorni
I 18 aprile 1948 8 maggio 1948 20
II 7 giugno 1953 25 giugno 1953 18
III 25 maggio 1958 12 giugno 1958 18
IV 28 aprile 1963
16 maggio 1963 18
V 19 maggio 1968 5 giugno 1968 17
VI 7 maggio 1972 25 maggio 1972 18
VII 20 giugno 1976 5 luglio 1976 15
VIII 3 giugno 1979 20 giugno 1976 17
IX 26 giugno 1983 12 luglio 1983 16
X 14 giugno 1987 2 luglio 1987 18
XI 5 aprile 1992 23 aprile 1992 18
XII 27 marzo 1994 15 aprile 1994 19
XIII 21 aprile 1996 9 maggio 1996 18
XIV 13 maggio 2001 30 maggio 2001 17
XV 9 aprile 2006 28 aprile 2006 19
XVI 13 aprile 2008 29 aprile 2008 16
XVII 24 febbraio 2013 15 marzo 2013 19

Fonti: Portale storico della Camera dei Deputati, Archivio storico delle elezioni

Logo
Logo
Logo
Logo