No, non è stata trovata una cura al nuovo Coronavirus a base di kiwi e compresse Cebion
Pubblicato: giovedì 12 marzo 2020

Il 10 marzo su Twitter è stata pubblicato un tweet in cui si legge che sarebbe stata «trovata la cura per combattere efficacemente» il nuovo Coronavirus SARS-CoV-2: «Tisana di Verbasco 2 volte al giorno, spremuta d’arancia, 1Kiwi e vitamina C(compresse cebion)». Questa presunta cura sarebbe stata testata sui pazienti.

Questa notizia non trova riscontro in nessuna testata nazionale e locale e in nessun comunicato ufficiale delle autorità sanitarie competenti. Si tratta quindi di una notizia frutto di fantasia.

Come abbiamo ricostruito in un precedente articolo, Andrea Gori direttore Malattie infettive presso il Policlinico di Milano, ha smentito la notizia e dichiarato che «nessuna vitamina C, nessuna terapia con integratori. In questo momento non esiste una profilassi efficace per il coronavirus».

Una smentita è poi arrivata anche da Cebion Italia, azienda produttrice della vitamina C indicata nel tweet, tramite i propri canali social.

Logo
Logo
Logo
Logo