No, l'INPS non pagherà ad aprile le pensioni il 50% in meno per l'emergenza nuovo Coronavirus
Pubblicato: mercoledì 11 marzo 2020

Il 10 marzo su Facebook è stata pubblicata l'immagine di una presunto messaggio dell'Inps (Istituto nazionale della previdenza sociale) in cui si legge: «Si comunica che a seguito del protrarsi dell'attuale situazione di emergenza, il pagamento delle pensioni per il mese di Aprile avverrà in forma ridotta del 50%, per poi essere recuperato integralmente nel mese di Agosto».

Questa notizia non trova riscontro in nessuna testata nazionale e locale e in nessuna comunicazione ufficiale dell'Inps. Si tratta quindi di una notizia priva di fondamento.

Lo stesso Istituto nazionale della previdenza sociale ha smentito la notizia.

Logo
Logo
Logo
Logo