Carcere per chi tradisce? Una bufala


Pubblicato il: venerdì 9 febbraio 2018

Nel gennaio del 2017, il fattoquotidaino.it (che non viene più aggiornato da giugno 2017 e che non bisogna confondere con il sito ufficiale della testata giornalistica fattoquotidiano.it) ha pubblicato un articolo dal titolo “Carcere fino a tre anni per chi tradisce il partner. Finalmente è LEGGE”.

Si tratta di una notizia inventata e pubblicata da questo sito che nelle info, scrollando la home in fondo, specifica in piccolo di essere un “magazine satirico” e che per questo “alcuni articoli contenuti in esso potrebbero non corrispondere alla veridicità dei fatti”, come in questo caso.

L’articolo infatti parla di una legge mai approvata dal Parlamento italiano, e mai neanche proposta o pensata da qualche esponente politico, che “prevede il carcere fino a tre anni per chi tradisce il partner”. Questo fantomatico provvedimento rientrerebbe nell’inesistente piano a tutela della famiglia definito “FamilyFake”, che già dal nome tradisce la dubbia veridicità del tutto. Il pezzo cita anche, tra i sostenitori della legge, il “filosofo della famiglia Mariano Inthecildri” che però non esiste.

Davide Puente, nel 2016, aveva mostrato l’infondatezza di un’altra notizia inventata molto simile a questa e diffusa sempre dallo stesso sito con il titolo “Multa e fino a tre anni di galera per chi tradisce la moglie o il marito. UFFICIALE”.


comments powered by Disqus