La notizia inventata del marito che uccide l'amico perché lo trova a letto con moglie e figlia
Pubblicato: mercoledì 4 aprile 2018

Lo scorso 30 marzo, larepubblicaitalia.blogspot.it ha pubblicato un articolo dal titolo “Torna a casa prima per l’anniversario di nozze: trova moglie e figlia a letto con il suo migliore amico. Lo uccide”.

Nel testo si legge che a Torino, un uomo di 55 anni sarebbe rientrato a casa prima dal lavoro “per fare una sorpresa alla moglie per il loro 25esimo anniversario di matrimonio”. Entrando nell'appartemento, però, l’uomo avrebbe trovato in camera da letto la moglie di 45 anni e la figlia di 21 anni a letto con il suo migliore amico. Avrebbe così ucciso l'amico con una mazza e picchiato moglie e figlia, per poi costituirsi.

Si tratta di una notizia inventata, pubblicata per la prima volta da un blog il primo aprile di due anni fa come scherzo. Partiamo dalla fonte. Larepubblicaitalia.blogspot.it riprende il testo di un articolo pubblicato il primo aprile 2016 da Torinocitta.com. Larepubblicaitalia.blogspot.it, nel riprendere l’articolo, non ha però inserito l’ultima frase del pezzo originario, in cui diventava evidente il senso scherzoso della notizia inventata. Nell'ultima parte dell'articolo di Torinocitta.com si leggeva infatti che “l’uomo deceduto si chiamava Marco Pesce e l’assassino Roberto D’Aprile”. Naturalmente, non ci sono riscontri su testate nazionali e locali del fatto raccontato.

Logo
Logo
Logo
Logo