Foto decontestualizzata e titolo falso: musulmani contro i cani nel Regno Unito
Pubblicato: lunedì 24 dicembre 2018


Il 20 dicembre il sito Cronaca Più ha pubblicato un articolo dal titolo “Inghilterra sotto shock, musulmani sgozzano cani: ‘Sono proibiti, rispettare Allah!’”.


Sotto il titolo compare un testo non in italiano, ma in spagnolo, in cui si legge che nel Regno Unito alcuni rifugiati musulmani avrebbero chiesto la messa al bando dei cani “per rispetto per l’Islam”. L’articolo continua affermando che sarebbero stati trovati alcuni cani avvelenati. Ad accompagnare il pezzo, la foto di una strada con decine di cani morti.


Il titolo, in cui si parla di cani sgozzati, non corrisponde quindi al contenuto dell’articolo. Anche la foto, inoltre, risulta decontestualizzata. Ma andiamo con ordine.


Cronaca Più ha ripreso interamente (senza specificarlo) un articolo pubblicato dal sito La Gaceta Europa il 18 settembre 2017, oltre un anno fa. Nel pezzo originale, in spagnolo, vengono collegati presunti casi di avvelenamento di cani nel Regno Unito a una richiesta di bando di questi animali da parte di alcuni “rifugiati musulmani”.


L’articolo in questione fa riferimento a un volantino comparso nel giugno del 2016 nelle strade di alcuni quartieri di Manchester. In questo bigliettino – che era firmato da un gruppo che si definiva musulmano e chiamato ‘Per la purezza pubblica’ – veniva richiesto il divieto di portare i cani nei luoghi pubblici. Il sito di fact-checking Snopes ha però evidenziato che non ci sono prove della reale esistenza di questo gruppo. Un fatto che mette in dubbio l’autenticità del volantino e della richiesta.


La foto, infine, è vera: non riferisce tuttavia al Regno Unito, bensì all’abbattimento di cani randagi da parte delle autorità locali di Karachi, in Pakistan, nel 2016, come si può vedere qui.

Logo
Logo
Logo
Logo