Bufale e coronavirus: il flashmob di Salerno con l’audio modificato
Pubblicato: mercoledì 18 marzo 2020

Il 12 marzo 2020 a Pagani, in provincia di Salerno (Campania), si è svolta una delle diverse manifestazioni di solidarietà – i flash mob dai balconi di casa – che si sono tenute negli ultimi giorni in Italia, da quando il Paese è impegnato nella lotta alla diffusione del nuovo coronavirus Sars-Cov-2.

In questa occasione, i cittadini campani residenti nel comune di Pagani affacciati alle proprie finestre hanno intonato l’inno di Mameli. Il video, presto virale sui social network in Italia e ripreso da alcune testate nazionali come la Repubblica, è circolato anche all’estero dove però è stato decontestualizzato: le immagini sono rimaste le stesse, ma l’audio non è più l’inno nazionale italiano.

La diffusione del video in Italia

In Italia il video originale è stato per la prima volta pubblicato su Facebook il 12 marzo 2020 alle ore 21:28 dalla pagina «I love Salerno e la Salernitana». Come anticipato, mostra delle persone affacciate ai propri balconi o alle proprie finestre mentre cantano l’inno nazionale italiano.

Il contenuto è presto diventato particolarmente virale su Facebook, pubblicato un minuto dopo (alle ore 21:29) dalla pagina Facebook «Sei di Salerno se 089» e condiviso, alle ore 21:35, anche dalla pagina Facebook «Prima di tutto la Salernitana». Sommando i tre casi, al 18 marzo 2020 il video ha superato le 16.000 condivisioni e le 960.000 visualizzazioni.

Stando a quanto riportato da fonti stampa locali, il video immortalerebbe gli abitanti di alcuni condomini che si trovano nel comune di Pagani (provincia di Salerno) e, precisamente, in via Romana. Qui, come si può verificare utilizzando Google Maps, c’è in effetti un condominio di colore e struttura molto simile a quello mostrato nel video.

No, a Salerno non cantano per un giocatore del Manchester United

Il video è stato condiviso anche all’estero dove, però, in almeno un caso, ha un audio differente rispetto a quello originale. Vediamo i dettagli. Il 15 marzo 2020 un profilo Twitter (con più di 38.000 follower) ha condiviso il video del flash mob di Salerno accompagnato da un commento scritto in inglese che, tradotto, corrisponde a: «Un intero quartiere in Italia che canta "TONY MARTIAL ARRIVA DALLA FRANCIA" mentre si trovano bloccati in casa e n quarantena. Il potere del calcio ❤️ #COVID-19».

Guardando il video, scopriamo che l’audio in sottofondo non corrisponde però a quello originale (e, quindi, delle persone che cantano l’inno di Mameli). Si sente, invece, un gruppo di persone applaudire e invocare in inglese l’arrivo di Tony Martial – giocatore di calcio del Manchester United di nazionalità francese – dalla Francia.

Dunque, stando a quanto riportato in questo Tweet, i cittadini di Salerno sembrerebbero gioire per l’arrivo di un nuovo giocatore di calcio (peraltro senza collegamenti con l’Italia) piuttosto che esprimere la propria solidarietà verso il Paese e i concittadini impegnati nella lotta al nuovo coronavirus. Il video, in questo caso, è stato quindi modificato: sono state mantenute le stesse immagini ma l’audio originale è stato sostituito con un altro audio appartenente a tutt’altro contesto.

Da dove proviene il nuovo audio

Abbiamo cercato di scoprire qual è il contesto originale in cui l’audio erroneamente associato ai cittadini campani e che coinvolge direttamente il giocatore del Manchester United è stato registrato.

Come mostrano diversi video caricati su YouTube (qui e qui ad esempio), i tifosi del Manchester United sono soliti intonare il coro in cui si parla di Tony Martial che «arriva dalla Francia» in segno di supporto verso il proprio giocatore.

In particolare, un audio che sembra molto simile a quello che troviamo erroneamente associato al video dei cittadini di Salerno, è stato pubblicato sul canale YouTube We Are United il 24 aprile 2016. Il video, come riportato nella descrizione, mostra dei tifosi del Manchester United intonare un coro in supporto di Tony Martial in occasione di una partita contro l’Everton, fondamentale per guadagnarsi quell’anno la finale della FA Cup. Durante questa partita – finita 2 a 1 per lo United – Martial ha avuto un ruolo fondamentale, segnando al 93° minuto.

Grazie alla ricerca su YouTube siamo poi riusciti a comprendere, per intero, il testo del coro dei tifosi che cantano «Tony Martial came from France, the English press said he had no chance, 50 million down the drain, Tony Martial scores again». In italiano possiamo tradurre il coro così: «Tony Martial arriva dalla Francia, la stampa inglese non gli aveva dato possibilità, 50 milioni buttati via, Tony Martial segna ancora».

In conclusione

Il 12 marzo 2020 presso il comune di Pagani in provincia di Salerno (Campania) si è svolto un flash mob per esprimere la propria solidarietà verso l’Italia impegnata nella lotta contro l’emergenza legata alla diffusione del nuovo coronavirus. In questa occasione gli inquilini di un palazzo si sono affacciati alle proprie finestre per cantare, tutti insieme, l’inno nazionale.

Il video, diventato presto virale su alcune pagine Facebook legate alla città di Salerno è poi circolato anche su Twitter, raggiungendo diversi utenti all’estero. Tra questi, in almeno un caso, il video è stato però condiviso con un audio diverso rispetto all'originale: i cittadini di Salerno non cantavano più l’inno nazionale ma un coro in supporto di un giocatore di calcio del Manchester United, Tony Martial. In questo caso, quindi, il video è falso e l’audio originale è stato sostituito con un altro audio appartenente a tutt’altro contesto.

Logo
Logo
Logo
Logo