Che cos'è Pagella Politica?
Pagella Politica è un progetto che mira a monitorare le dichiarazioni dei principali esponenti politici italiani, al fine di valutarne la veridicità attraverso numeri e fatti. Il sito è online dal 3 ottobre 2012. Nel nostro piccolo, proviamo ad inserire una dose di oggettività nella dialettica politica italiana.





Chi siamo?
Pagella politica è una Srls (società a responsabilità limitata semplificata) nata a fine 2013 da 10 soci: Pietro Curatolo, Daniele De Bernardin, Federica Fusi, Giorgio Gagnor, Amerigo Lombardi, Alexios Mantzarlis, Flavia Mi, Andrea Saviolo, Silvia Sommariva e Carlo Starace.
Nessuno dei fondatori o dei membri dello staff fa parte di partiti e/o movimenti politici e non essere attivi in politica - in partiti, movimenti o gruppi di pressione - è uno dei requisiti fondamentali per lavorare o collaborare con Pagella Politica, verificato durante il processo di selezione dei candidati. Il nostro progetto non sostiene nessun candidato nelle elezioni politiche locali o nazionali, né prende posizione o promuove specifiche misure o posizioni politiche.
Le nostre brevi biografie sono disponibili - insieme agli attuali dipendenti e collaboratori della società - nella sezione Redazione.


Come siamo nati?
Pagella Politica è nato come un progetto volontario e autofinanziato dai soci fondatori. Il primo re-design del sito, avvenuto circa un anno dopo il lancio del 2012, è stato finanziato grazie ad una campagna di crowdfunding su Eppela. Nel tempo Pagella Politica ha iniziato a collaborare con giornali, radio, TV e istituti di formazione. Questo ha permesso di assumere alcuni dipendenti che si occupassero di seguire specifici progetti e servizi offerti (vedi: https://pagellapolitica.it/servizi/index).
I soci e i collaboratori continuano a contribuire in maniera volontaria alla gestione del sito e alla stesura delle analisi che vedete pubblicate. Nell'estate 2015, Pagella Politica ha inoltre condotto una campagna di crowdfunding su Kickstarter volta a finanziare la produzione di una serie di video animati in uscita tra settembre e dicembre 2015.


Come ci finanziamo?
Attualmente Pagella Politica è sostenuta principalmente attraverso attività di content providing, cioè vendendo contenuti e/o servizi a terzi.

Nel 2018, tre clienti (RAI, AGI e Facebook) hanno rappresentato circa il 70% delle entrate. Per quanto riguarda le entrate rimanenti, la voce di gran lunga più rilevante è il finanziamento ottenuto nell’ambito del progetto europeo SOMA, vincitore di un bando Horizon 2020 della Commissione Europea (grant agreement n. 825469). Maggiori informazioni su SOMA nella sezione Progetti.
Per quanto riguarda i clienti per i quali produciamo contenuti, le attività più nel dettaglio sono le seguenti:
- RAI: da circa cinque anni portiamo avanti una collaborazione settimanale con programmi di RAI2. Prima con “Virus, il contagio delle idee”, nella stagione 2016-2017 con “Night Tabloid”, a cui si è aggiunto per il periodo pre-elettorale del 2018 la trasmissione “Kronos”, e oggi con “Povera Patria”. Il nostro lavoro contribuisce alla produzione redazionale dei programmi e parte degli interventi video sono visibili qui.
- AGI: produzione di 5 fact-check a settimana per il sito di AGI - Agenzia Giornalistica Italia. Tutti gli articoli sono visibili qui.
- Facebook: supporto al progetto di contrasto alla diffusione delle notizie false sulla piattaforma. Tutti gli articoli prodotti all’interno del progetto sono visibili qui.
- EastWest: redazione di una rubrica di fact-checking per la rivista bimensile, La Pagella di Bruxelles.
Pagella Politica non riceve denaro da partiti politici o da entità collegate a partiti politici.


Come spendiamo i nostri soldi?
Grazie ai nostri clienti manteniamo in vita il progetto di Pagella Politica, spendendo le nostre entrate per la quasi totalità nelle retribuzioni e nella gestione societaria. Attualmente il nostro staff è composto da cinque dipendenti a tempo pieno, due a tempo parziale e tre collaboratori che curano specifici progetti. I dieci soci non percepiscono nessun tipo di gettone e gli utili, quando ci sono, vengono reinvestiti nell'azienda.


Come operiamo?
1. Raccogliamo le nostre dichiarazioni monitorando costantemente:
• le principali testate giornalistiche italiane, cartacee ed online, nazionali e locali
• le maggiori agenzie di stampa
• siti web e profili Twitter dei politici
• siti web dei partiti nazionali
• siti dei ministeri e del governo italiano
• Youtube
2. Scegliamo esclusivamente le dichiarazioni che si basano su fatti o numeri verificabili.
3. Citiamo la dichiarazione esattamente come viene riportata dalla fonte, e lasciamo a disposizione di tutti i link all’articolo o al video, in modo da permettere a chiunque di verificare cosa è stato detto. Pagella Politica non può essere pertanto considerata responsabile per una dichiarazione riportata male da un giornale o un’agenzia di stampa.
4. Nel verificare i dati come veri o falsi, citiamo sempre le fonti dei dati sui quali basiamo le nostre valutazioni, in modo da poter essere facilmente smentiti nel caso avessimo interpretato male i dati a disposizione. Se quei dati venissero aggiornati in seguito Pagella Politica non andrà a modificare l’analisi poichè sarà fatta alla luce dei dati disponibili a noi (e quindi al politico che fa la dichiarazione) al tempo della dichiarazione stessa.
5. Se vuoi far verificare una dichiarazione clicca sul bottone "invia una dichiarazione" in home page.
6. Non siamo perfetti! Se leggi una dichiarazione che ti sembra sbagliata, lascia un commento sotto alla dichiarazione stessa giustificando la tua opinione. Provvederemo a verificare la nostra e la tua analisi e a correggerci in caso di errore (pubblicando la correzione su questa pagina, in cui è disponibile anche la nostra politica delle correzioni).


Disclaimer:
Pagella Politica non propone un indicatore statisticamente valido della credibilità dei politici. Il diverso numero di dichiarazioni analizzate per politico e il limitato arco temporale di operatività non consentono, allo stato attuale, di paragonare i politici sulla base della veridicità delle loro affermazioni. Le visualizzazioni grafiche dei singoli profili vogliono essere una guida semiseria all’affidabilità delle dichiarazioni. Non possono tuttavia essere considerate rappresentazioni precise dal momento che si basano su un campione di dichiarazioni fatte da ogni politico che seguiamo. Col passare del tempo speriamo di avere numeri abbastanza elevati per dare almeno un’idea di massima sulla coerenza del politico in questione.


About Us

What is Pagella Politica
Pagella Politica has been online since 2012, as the only Italian website dedicated to political fact-checking. Our objective is to monitor statements made by Italian politicians and verify their truthfulness according to reliable data and sources.





Who we are?
Pagella Politica is a Srls (“società a responsabilità limitata semplificata”, according to the Italian law) established at the end of 2013 by 10 partners: Pietro Curatolo, Daniele De Bernardin, Federica Fusi, Giorgio Gagnor, Amerigo Lombardi, Alexios Mantzarlis, Flavia Mi, Andrea Saviolo, Silvia Sommariva and Carlo Starace.
None of the founders or staffers are members of political parties and/or organisations, and the lack of political involvement is a key prerequisite in order to work or cooperate with Pagella Politica, which we verify during the selection process. We do not support a candidate in any election nor advocate or take policy positions on any issues.
If you want to know more about us, you can find our bios here.


How is the project financed?
Presently, Pagella Politica is financed mainly by our content-providing activities.
In 2018, three clients (RAI, AGI and Facebook) accounted for around 70% of the revenues. As per the remaining share of the income, the most relevant source is by far the grant received as a partner of the European project SOMA, funded by the European Commission through the Horizon 2020 programme (grant agreement n. 825469). More informations on SOMA is available in the Progetti section. More details on our partnerships follow:
- RAI: starting in 2014, we have a weekly appearance on RAI2, one of the three main TV channels of the Italian public broadcaster. In 2016-2018, we collaborated with “Night Tabloid” and, during the electoral campaign, with “Kronos”. Today we collaborate with “Povera Patria”. Some of our segments are available here.
- AGI: we currently provide 5 fact-checks a week for AGI - Agenzia Giornalistica Italia, one of the main Italian newswire services. Our articles are available here.
- Facebook: we are part of the Third-Party Fact-checkers group, which works to contrast the spread of fake news on the platform. All articles related to that project are available here.
- EastWest, a bimonthly foreign policy publication: we produce a fact-checking column on European issues, called La Pagella di Bruxelles.
Pagella Politica doesn’t receive money from political parties or entities related to political parties.


How do we spend our money?
Thanks to our clients we are able to finance Pagella Politica, spending near all the money on wages and running expenses for the company. The team is presently composed of five full-time employees, two part-time and three contributors working on specific projects. The ten owners do not receive any monetary fee, and profits, if any, are reinvested in the company.


What exactly do we do?
1. We monitor politicians’ statements by constantly reviewing the main Italian newspapers, both print and online, at a national and local level; we also monitor the leading press agencies; politicians’ websites and Twitter profiles; national political party websites; ministerial and government websites; politicians’ Youtube videos;
2. We then choose the statements that contain facts or data that we can fact-check;
3. We upload the selected statements on the website, as well as the link to the original source, so that the reader can verify when, where and exactly what the politician said;
4. We fact-check the data and facts of the statement, accurately quoting all the sources which we base our fact-checks on;
5. Finally, we give the politician a grade based on a spectrum that goes from “True” to “Insane Whopper”. If you want to know more about our grading system, please refer to our methodology.


Ok, cool! What happens when fact-checkers make a mistake?
We are far from perfect, which is why we publish all the sources of the data that we use for our analyses. If you read an analysis that seems wrong, please leave a comment under the declaration and justify your opinion. We will then consider it and eventually correct our mistake.
All our corrections are available on this page. It is however important to keep in mind that:
1. Newspapers and press agencies may misreport a statement. In this case, we will try to correct our mistake as soon as possible, but we do not consider ourselves responsible for the misinformation as it is not always possible to obtain the primary source, such as videos, to obtain the original statement made by the politician.
2. Sometimes, data is updated after we have already analysed a statement. In this case, we will not correct the analysis as the statement is verified according to the data available to us (and to the politician!) in a given moment.


Does Pagella Politica publish a league table of the worst liars?
No. Our objective is not to present a statistically valid indicator of politicians’ credibility. Each politician has a different number of statements and some politicians have been monitored for a shorter time period than others. For this reason, we believe that it is impossible to compare the politicians based on the truthfulness of their claims. The graphic visualizations of each profile are a guide to the reliability of their statements, but they have no statistical value.

Logo
Logo
Logo
Logo