Il Progetto

Che cos'è Pagella Politica?

Pagella Politica è un progetto che mira a monitorare le dichiarazioni dei principali esponenti politici italiani, al fine di valutarne la veridicità attraverso numeri e fatti. Il sito è online dal 3 ottobre 2012. Nel nostro piccolo, proviamo ad inserire una dose di oggettività nella dialettica politica italiana.

Chi siamo?

Pagella politica è una Srls (società a responsabilità limitata semplificata) nata a fine 2013 da 10 soci: Pietro Curatolo, Daniele De Bernardin, Federica Fusi, Giorgio Gagnor, Amerigo Lombardi, Alexios Mantzarlis, Flavia Mi, Andrea Saviolo, Silvia Sommariva e Carlo Starace.

Nessuno dei fondatori o dei membri dello staff fa parte di partiti e/o movimenti politici e non essere attivi in politica - in partiti, movimenti o gruppi di pressione - è uno dei requisiti fondamentali per lavorare o collaborare con Pagella Politica, verificato durante il processo di selezione dei candidati. Il nostro progetto non sostiene nessun candidato nelle elezioni politiche locali o nazionali, né prende posizione o promuove specifiche misure o posizioni politiche.

Le nostre brevi biografie sono disponibili - insieme agli attuali dipendenti e collaboratori della società - nella sezione "Chi siamo".

Come siamo nati?

Pagella Politica è nato come un progetto volontario e autofinanziato dai soci fondatori. Il primo re-design del sito, avvenuto circa un anno dopo il lancio del 2012, è stato finanziato grazie ad una campagna di crowdfunding su Eppela. Nel tempo Pagella Politica ha iniziato a collaborare con giornali, radio, TV e istituti di formazione. Questo ha permesso di assumere alcuni dipendenti che si occupassero di seguire specifici progetti e servizi offerti (vedi: https://pagellapolitica.it/servizi/index).

I soci e i collaboratori continuano a contribuire in maniera volontaria alla gestione del sito e alla stesura delle analisi che vedete pubblicate. Nell'estate 2015 Pagella Politica ha inoltre condotto una campagna di crowdfunding su Kickstarter volta a finanziare la produzione di una serie di video animati in uscita tra settembre e dicembre 2015.

Come ci finanziamo?

Attualmente Pagella Politica è sostenuta principalmente attraverso attività di content providing. Tre clienti hanno rappresentato nel 2016 e nel 2017 circa il 90 per cento delle nostre entrate, a cui si aggiungono servizi di formazione e partecipazione a seminari. Tutte le nostre attività di formazione sono sono elencate qui.

I tre clienti che forniscono gran parte delle entrate sono, in ordine di importanza economica:
- RAI: da circa quattro anni portiamo avanti una collaborazione settimanale con programmi di RAI2. Prima con “Virus, il contagio delle idee” e dalla stagione 2016-2017 con “Night Tabloid”. Il nostro lavoro contribuisce alla produzione redazionale dei programmi e gli interventi video sono visibili qui.
- AGI: produzione di 5 fact-check a settimana per il sito di AGI - Agenzia Giornalistica Italia. Tutti gli articoli sono visibili qui.
- EastWest: redazione di una rubrica di fact-checking per la rivista bimensile, La Pagella di Bruxelles.

Come spendiamo i nostri soldi?

Grazie ai nostri clienti manteniamo in vita il progetto di Pagella Politica, spendendo le nostre entrate per la quasi totalità nelle retribuzioni e nella gestione societaria. Attualmente il nostro staff è composto da un dipendente full time (coordinatore della nostra piattaforma) e due collaboratori che curano specifici progetti. I dieci soci non percepiscono nessun tipo di gettone e gli utili, quando ci sono, vengono reinvestiti nell'azienda.

Come operiamo?

1. Raccogliamo le nostre dichiarazioni grazie a un sistema interno al sito, che ci permette di passare in rassegna costante:
• le principali testate giornalistiche italiane, cartacee ed online, nazionali e locali
• le maggiori agenzie di stampa
• siti web e profili twitter dei politici
• siti web dei partiti nazionali
• siti dei ministeri e del governo italiano
• Youtube

2. Scegliamo esclusivamente le dichiarazioni che si basano su fatti o numeri verificabili.

3. Citiamo la dichiarazione esattamente come viene riportata dalla fonte, e lasciamo a disposizione di tutti i link all’articolo o al video, in modo da permettere a chiunque di verificare cosa è stato detto. Pagella Politica non può essere pertanto considerata responsabile per una dichiarazione riportata male da un giornale o un’agenzia di stampa.

4. Nel verificare i dati come veri o falsi, citiamo sempre le fonti dei dati sui quali basiamo le nostre valutazioni, in modo da poter essere facilmente smentiti nel caso avessimo interpretato male i dati a disposizione. Se quei dati venissero aggiornati in seguito Pagella Politica non andrà a modificare l’analisi poichè sarà fatta alla luce dei dati disponibili a noi (e quindi al politico che fa la dichiarazione) al tempo della dichiarazione stessa.

5. Se vuoi far verificare una dichiarazione clicca sul bottone "invia una dichiarazione" in home page.

6. Non siamo perfetti! Se leggi una dichiarazione che ti sembra sbagliata, lascia un commento sotto alla dichiarazione stessa giustificando la tua opinione. Provvederemo a verificare la nostra e la tua analisi e a correggerci in caso di errore (pubblicando la correzione su questa pagina, in cui è disponibile anche la nostra politica delle correzioni).

Disclaimer:

Pagella Politica non propone un indicatore statisticamente valido della credibilità dei politici. Il diverso numero di dichiarazioni analizzate per politico e il limitato arco temporale di operatività non consentono, allo stato attuale, di paragonare i politici sulla base della veridicità delle loro affermazioni. Le visualizzazioni grafiche dei singoli profili vogliono essere una guida semiseria all’affidabilità delle dichiarazioni. Non possono tuttavia essere considerate rappresentazioni precise dal momento che si basano su un campione di dichiarazioni fatte da ogni politico che seguiamo. Col passare del tempo speriamo di avere numeri abbastanza elevati per dare almeno un’idea di massima sulla coerenza del politico in questione.