Silvio Berlusconi

Berlusconi ha ragione: è il recordman del G7

«Avendo presieduto per tre volte il G7, poi G8 (sono l’unico leader politico nella storia con questo curriculum)... »

Pubblicato: 07 gen 2021
Data origine: 07 gen 2021
Macroarea esteri

Il 7 gennaio, l’ex presidente del Consiglio e leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha scritto in una lettera al Corriere della Sera di aver presieduto per tre volte il G7, poi diventato temporaneamente G8, e di essere «l’unico leader politico nella storia con questo curriculum».

Abbiamo verificato e l’ex premier riporta un’informazione corretta. Berlusconi è stato l’unico leader a presiedere per tre volte il Gruppo dei 7, diventati 8 dal 1997 con la partecipazione della Russia (poi estromessa nel 2014).

Va tuttavia precisato che la presidenza di questi summit spetta a rotazione annuale ai membri in un ordine prestabilito, per cui non risponde a criteri di merito.

Che cos’è il G7

il Gruppo dei 7, generalmente abbreviato in G7, è una riunione annuale dei leader delle nazioni più industrializzate al mondo. Al centro dell’agenda ci sono generalmente temi legati all’economia globale. I summit riuniscono dal 1976 sette potenze mondiali: Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e gli Stati Uniti.

L’esigenza di creare una piattaforma di confronto sui temi economici era nata negli anni precedenti per rispondere al collasso del sistema monetario basato sugli accordi di Bretton Woods nel 1971 e poi alla crisi petrolifera del 1973. Il primo vertice di questo tipo si è così tenuto nel 1973 fra Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti, a cui nel 1974 si è aggiunto il Giappone. Nel 1975 si è aggiunta l’Italia, mentre il Canada l’anno successivo.

Dal summit del 1997 a Denver (Stati Uniti), il forum ha incluso un ottavo membro, la Russia. Solo nel 1998 il vertice ha cambiato ufficialmente denominazione da G7 a G8, ma riunioni senza la Russia hanno continuato «a svolgersi su questioni finanziarie, economiche e commerciali».

Nel 2014, il G8 è tornato a essere G7, quando le potenze mondiali hanno deciso di sospendere la partecipazione della Russia in seguito all’annessione della Crimea.

Dal 1977 anche l’Unione europea partecipa al G7 come “membro non ufficiale” in quanto organismo sovranazionale (non viene quindi conteggiata nel novero dei “sette”).

Ricapitolando: dal 1976 al 1996 si è tenuto il G7, dal 1997 al 2013 la formula è stata quella del G8 e infine, dal 2013 a oggi il vertice è tornato alla composizione iniziale di G7.

I presidenti di turno

La presidenza del G8, quando c’era ancora la Russia, spettava «a rotazione annuale ai membri nell’ordine seguente: Francia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Russia, Germania, Giappone, Italia e Canada». Nella formato a sette partecipanti, l’ordine è lo stesso senza la Russia. Il Paese che ha la presidenza di turno è anche quello che ospita l’evento. Va quindi precisato che non ci sono meriti specifici per cui un leader si sia trovato a presiedere un numero maggiore o minore di G7 e G8.

Nel 2020, il vertice si sarebbe dovuto tenere in estate negli Stati Uniti con la presidenza di turno affidata a Donald Trump, ma è stato rinviato a causa della pandemia (e ad oggi non più riprogrammato). Nel 2021 dovrebbe quindi toccare al Regno Unito ospitare l’incontro e gli Stati Uniti, diciamo, salterebbero il turno.

L'Università di Toronto ha raccolto in un sito apposito gran parte della documentazione relativa ai vertici G7-G8 tenuti nel corso degli anni. Sulla base delle liste delle delegazioni fornite dal sito, Pagella Politica ha stilato un elenco dei presidenti di turno del G7 e G8 (Tabella 1).

Tabella 1: Presidenti di turno dal 1975 a oggi - Fonte: G7 Information Centre dell’Università di Toronto

L’elenco conferma l’informazione riportata da Berlusconi. L’ex presidente del Consiglio, durante i suoi governi, ha presieduto il G7 dall’8 al 10 luglio 1994 a Napoli, il G8 dal 20 al 22 luglio 2001 a Genova e dall’8 al 10 luglio 2009 a L’Aquila. L’unico leader a cui la presidenza di turno sia capitata tre volte. Nel ventennio di attività politica di Silvio Berlusconi, la presidenza di turno dell’Italia è infatti sempre capitata in periodi in cui era lui il presidente del Consiglio.Tabella 1: Presidenti di turno dal 1975 a oggi - Fonte: G7 Information Centre dell’Università di Toronto

Altri leader hanno presieduto il vertice due volte, fra cui, per citarne alcuni, i cancellieri tedeschi Helmut Kohl (1985 e 1992) e Angela Merkel (2007 e 2015), il presidente francese Jacques Chirac (1996 e 2003) e il premier britannico Tony Blair (1998 e 2005).

Il verdetto

L’ex presidente del Consiglio e leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha detto di aver presieduto per tre volte il G7, poi diventato G8 (e poi tornato G7) e di essere l’unico leader politico nella storia con questo curriculum.

Abbiamo verificato e l’ex premier riporta un’informazione corretta. Berlusconi è stato l’unico leader a presiedere per tre volte il G7 e il G8 nel 1994, nel 2001 e infine nel 2009. Gli altri leader internazionali sono arrivati a un massimo di due presidenze.

Va precisato che la presidenza dei summit del Gruppo dei 7 spetta a rotazione annuale ai membri secondo un ordine prestabilito, per cui non corrisponde a un riconoscimento di merito.

Berlusconi merita comunque un “Vero”.

Logo
Logo
Logo
Logo