Nichi Vendola

"Devo prendere 100 milioni di euro per esempio dalla Comunita' Europea. Per averli devo mettere 15 milioni di euro, se no non me li da'. E lo Stato deve mettere 35 milioni di euro". (1:23:16)

Pubblicato: 08 gen 2013
Data origine: 26 ott 2012
Macroarea istituzioni

Nell'ambito della politca di coesione comunitaria, per gli anni di programmazione 2007-2013, la Puglia è stata inserita tra le 5 Regioni ad obiettivo convergenza insieme a Calabria, Campania, Sicilia e Basilicata - anche se quest’ultima con lo status di phasing out, ossia a titolo transitorio.

In Italia ai fondi europei per le politiche regionali di coesione è associato un co-finanziamento nazionale a cui concorrono, come stabilito nel Quadro Strategico Nazionale, la quota statale e quella regionale/locale. Le tabelle della sezione “disposizioni finanziarie” dei Piani Operativi Regionali pugliesi del FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) e del FSE (Fondo Sociale Europeo) mostrano che il tasso di co-finanziamento nazionale pubblico per gli interventi è del 50%. Tali dati non specificano però l’entità delle risorse “statali”, ne' di quelle “regionali”. Ciò viene chiarito, infatti, dalla delibera del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, laddove si definiscono i criteri di co-finanziamento. Tali criteri prevedono che le Regioni ad obiettivo convergenza assicurino una quota minima di co-finanziamento stabilita in circa il 15 per cento - per l'appunto i 15 milioni dell’esempio di Vendola.

Nulla da eccepire su questa dichiarazione di Nichi Vendola: “Vero”!

Logo
Logo
Logo
Logo