Matteo Renzi

"Nel Pil negativo, -0,2 del secondo trimestre, [..] il punto delicato è stato la caduta degli investimenti, -1,5, mentre i consumi hanno fatto +0,1, +0,2". (Min. 44:00)

Pubblicato: 13 set 2014
Data origine: 09 set 2014
Macroarea economia

Continua il nostro fact-checking sull'intervista del Premier a Porta a Porta. Renzi cita qualche veloce dato economico che subito andiamo a verificare con il rapporto trimestrale dell'Istat sui conti economici nazionali.

E' vero che il Prodotto Interno Lordo è diminuito dello 0,2% sia rispetto al primo trimestre che in rapporto allo stesso trimestre del 2013 (valori concatenati, anno di riferimento 2005).

Per quanto riguarda gli investimenti, l'Istat rileva una caduta complessiva degli investimenti fissi lordi dello 0,9% in termini congiunturali (ovvero rispetto al trimestre precedente) e del 2,1% in termini tendenziali (ovvero rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente). Forse Renzi si confonde con la diminuzione dei soli investimenti in attrezzature, macchinari e prodotti vari che è effettivamente pari al 1,5% tra il primo e il secondo trimestre del 2014.

Concludiamo la verifica riportando i dati dei consumi finali (spesa delle famiglie): questi sono in effetti aumentati dello 0,1% rispetto al trimestre precedente, e dello 0,2% rispetto al 2013.

Dati complessivamente corretti per Matteo, che per la piccola svista sugli investimenti porta a casa un "C'eri quasi".


secondo semestre 2014 conti economici valori pil consumi investimenti famiglie PA




Logo
Logo
Logo
Logo