Roberta Pinotti

"La Nato ha elaborato i piani generali per una missione di sola assistenza (denominata Resolute Support Mission), che non include compiti di combattimento e che si dovrebbe sviluppare a partire dal gennaio 2015".

Pubblicato: 17 giu 2014
Data origine: 27 mag 2014
Macroarea esteri

Roberta Pinotti, ministro della Difesa, presenta lo stato attuale della situazione in Afghanistan alle commissioni riunite Affari Esteri e Difesa di Camera e Senato, e coglie l'occasione per spiegare che, sebbene la missione internazionale attualmente in Afghanistan terminerà a fine 2014, la Nato ha già predisposto una missione non militare per aiutare le forze di sicurezza afgane durante la transizione.

Il nome di questa missione, "Resolute Support Mission", è stato annunciato nel 2013 dal Segretario Generale della Nato Anders Fogh Rasmussen, durante una visita nella provincia di Helmand (si veda il video). Come spiega Rasmussen, l'obiettivo della missione, che seguirà quella militare, sarà di assistere ed addestrare le forze di sicurezza afgane.

Sebbene Rasmussen non specifichi l'inizio della missione, sia lui che il Generale Philip Breedlove, Comandante Supremo per l'Europa della Nato, spiegano che la medesima seguirà la missione Isaf (la quale terminerà a fine 2014). Ne deriva, indicativamente, che la "Resolute Support Mission" dovrebbe iniziare a inizio 2015.

Il nostro ministro della Difesa si dimostra preparata e non possiamo negarle un "Vero".

Logo
Logo
Logo
Logo