Matteo Renzi

"Abbiamo due Camere che fanno lo stesso mestiere".

Pubblicato: 10 ott 2012
Data origine: 22 set 2012
Macroarea istituzioni

Le due Camere "fanno lo stesso mestiere", ossia sono dotate delle stesse funzioni, anche se le svolgono separatamente. Per questo motivo si parla di bicameralismo perfetto. Camera e Senato hanno gli stessi poteri nella fase di approvazione delle leggi (adottano infatti una decisione sullo stesso testo legislativo, Art. 70 Costituzione), nelle procedure d’ispezione e controllo e in quelle fiduciarie.

Le differenze tra i due rami del Parlamento riguardano la loro composizione e i meccanismi elettivi. Per quanto riguarda il numero di membri, esso differisce visibilmente: il Parlamento italiano è composto infatti da 630 deputati e 315 senatori. La composizione si distingue inoltre in termini di età minima dei membri (25 per i deputati e 40 per i senatori) e di età minima degli aventi diritto al voto (18 anni per i deputati e 25 anni per i senatori). Inoltre, a differenza della Camera per cui il riparto dei seggi si effettua su base nazionale, il Senato è eletto su base regionale (Art. 57 Costituzione) ed è previsto che il Presidente della Repubblica possa nominare cinque senatori a vita. In ogni caso, le differenze non riguardano le loro funzioni. Il giovane Renzi è promosso in Diritto Costituzionale con un “vero”!

Logo
Logo
Logo
Logo