No, il Der Spiegel non ha pubblicato una vignetta con Salvini appeso a testa in giù
Pubblicato: giovedì 2 aprile 2020

Il 1 aprile marzo su Facebook è stata pubblicata un'immagine di una vignetta satirica che mostra il leader della Lega Matteo Salvini issato per i piedi e appeso a un palo della luce, su cui sventola il tricolore italiano. Sotto di lui, una folla intenta a linciarlo e la scritta in tedesco «Bungee jumping auf italienisch» («Bungee jumping all’italiana»). L'immagine è accompagnata da un testo in cui si afferma che la vignetta sarebbe stata pubblicata il 1 aprile su giornale tedesco Der Spiegel e su «tutti i quotidiani tedeschi».

Si tratta di una notizia decontestualizzata, vecchia di otto mesi e riferita a una vignetta mai apparsa sul Der Spiegel né su altri quotidiani tedeschi. Lo stesso giornale tedesco all'epoca aveva smentito la notizia.

L’autore del disegno è l’artista slovacco residente in Austria Marian Kamensky, che collabora con diverse testate internazionali, tra cui Focus, Playboy, New York Sun, Humanist, Die Zeit e proprio Der Spiegel. La vignetta in questione risale al 12 agosto 2019 ed è stata originariamente pubblicata su Cartoon Movement, una piattaforma non editoriale che ospita le vignette degli artisti di tutto il mondo. Kamensky l’aveva condivisa sul suo profilo Twitter, accompagnandola al link di un articolo del Der Spiegel riguardante Matteo Salvini, senza che i due elementi fossero direttamente correlati.

Logo
Logo
Logo
Logo