Pubblicato: giovedì 1 gennaio 1970
Photo: Sandra Hiralal / Alexios Mantzarlis
4 Panzane sulle Tasse

Cercate temi di conversazione arguti da propinare ai vostri vicini di ombrellone che da ormai da ore blaterano di come stanno soffrendo per la sospensione estiva di Beautiful? [Sì, anche a Pagella Politica siamo informati su queste cose] Oppure volete semplicemente spegnere ogni loro entusiasmo per godervi qualche minuto di tranquillità interrotto solo dal rumore del mare? Niente di meglio allora di qualche fun fact (checking) sul tema della tassazione per darvi un tono da guru dell’economia di Diano Marina, assicurandovi rispetto e soprattutto silenzio nel raggio di almeno quattro ombrelloni.

1. La strana legge fisica per cui tutti i governi sono sempre i primi ad abbassare le tasse.

A ruota, ogni nuovo capo del governo si sente di poter dire di essere stato il primo ad abbassare le tasse. Non fa eccezione il Premier Renzi, che però si sbaglia. Lo abbiamo analizzato qui http://bit.ly/1MXzL7o

graph

2. Bruxelles burattinaia obbliga Renzi a tassare il fresco agli italiani?

Il leader leghista sostiene che Renzi, in ossequio agli ordini europei, abbia introdotto una tassa sui condizionatori che obbligherà le famiglie italiane a pagare 200 euro in più. Falso su tutta la linea, lo abbiamo spiegato qui punto per punto http://bit.ly/1NkY0tb

55b1e2baee0c1_salvini.png


3. L’Italia non è diversa dagli altri Paesi quando si parla di Imu e case di proprietà

Renzi giustifica la sua "nuova" (fu di Berlusconi) proposta di eliminazione dell’Imu sulla prima casa affermando che l’Italia, a differenza degli altri Paesi del mondo, avrebbe un numero elevato di cittadini che vivono in case di proprietà (dice 80%). In realtà non è vero e ve lo spieghiamo qui http://bit.ly/1PgaO5p

4. Paghiamo più tasse degli altri Paesi europei?

Berlusconi dichiara che abbiamo la maglia nera d’Europa in termini di pressione fiscale. Non è vero, secondo i dati Eurostat siamo al quinto posto http://bit.ly/1WcdDsV

graph


Attribuzione delle fotografie

2. Matteo Salvini su Twitter
3. Chechi Peinado su Flickr

Logo
Logo
Logo
Logo