Pubblicato: mercoledì 23 gennaio 2019
Polemica Italia-Francia, dal franco usato in Africa ai migranti

Negli ultimi giorni è scoppiata una polemica che ha coinvolto l'Italia e la Francia, mettendo a rischio i rapporti tra le due nazioni e portando alla convocazione dell'ambasciatrice italiana a Parigi Teresa Castaldo.

– Leggi lo speciale di Pagella Politica: "Dieci domande e risposte per capire il franco Cfa"

L'accusa mossa alla Francia da alcuni politici italiani (Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista) è quella di sfruttare con una politica colonialista alcuni Paesi africani spingendo così i migranti a mettersi in viaggio verso l'Europa. Lo strumento utilizzato sarebbe, secondo gli esponenti del M5s, il franco Cfa.

Di che valuta stiamo parlando? Davvero questa moneta ostacola lo sviluppo di alcuni Paesi africani? Parigi utilizza le riserve degli Stati africani che adottano questa moneta per pagare il proprio debito pubblico? Esiste un legame diretto tra le ondate migratorie verso l'Europa e i Paesi che utilizzano questa moneta?

A queste ed altre domande abbiamo risposto nell’ultima puntata del nostro podcast, con l’aiuto di Andrea Terzi, professore di economia monetaria alla Franklin University in Svizzera e all’Università Cattolica di Milano, e di Carlo Canepa, giornalista di Pagella Politica.

Buon ascolto!

Logo
Logo
Logo
Logo