Pubblicato: mercoledì 12 dicembre 2018
Migranti: che cos'è davvero il Global Compact e perché non averne paura (Podcast)

Il 10 dicembre, durante un vertice Onu a Marrakech, 164 Paesi hanno aderito al Global Compact, un accordo tra Stati sul tema dell’immigrazione. L’Italia era assente: la decisione sulla nostra adesione è ancora in sospeso. Su di essa pesa l’atteggiamento critico di alcune forze politiche, Lega in testa, che si sono opposte al documento.

Fino a poco prima, sembrava che l’adesione dell’Italia al Global Compact sull’immigrazione non fosse in discussione, anche vista la partecipazione di Roma al negoziato e viste le parole di sostegno del presidente del Consiglio Giuseppe Conte al vertice Onu di fine settembre.

Invece, a distanza di due mesi, la presa di posizione del ministro dell'Interno Matteo Salvini, contrario all'accordo, ha rimesso tutto in discussione. L'Italia non ha partecipato al summit di Marrakech, dove oltre 160 Paesi Onu hanno aderito al Global Compact. Oltre al nostro Paese non hanno partecipato - tra gli altri - anche Stati Uniti, Australia, il cosiddetto “gruppo di Visegrad” (Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia) e Austria.

Ma Roma potrebbe cambiare posizione in futuro, in base a quelli che saranno gli esiti della discussione parlamentare.

Ma come nasce questa contrarietà della Lega e non solo? E su che basi? Quanto fondate? In questa puntata del nostro podcast abbiamo provato a dare qualche risposta a queste domande, con l'aiuto di Alessia Di Pascale, docente universitaria.

Buon ascolto!

Ascolta "Migranti: cosa prevede in concreto il Global Compact e quali saranno i suoi effetti" su Spreaker

Logo
Logo
Logo
Logo