Il numero della settimana: 300 milioni


Pubblicato il 10 feb 2017


Nel 2013, l’allora 29enne statunitense Ross Ulbricht venne arrestato con l’accusa di essere una delle persone più importanti dietro Silk Road, il sito parte del dark web tra i principali mercati illegali online di diverse merci, come armi e droga. Nel maggio 2015, Ulbricht è stato condannato all’ergastolo da un tribunale federale di New York.


Silk Road e il dark web in generale sono stati oggetto di grande attenzione da parte dei media: la parte di Internet non indicizzata dai motori di ricerca - il deep web, di cui il dark web è un sottoinsieme a cui è più difficile accedere - è spesso citata tra gli elementi che rendono Internet un luogo almeno in parte pericoloso e uno strumento per traffici poco limpidi. Lo ha fatto di recente il ministro della Salute Beatrice Lorenzin (NCD), durante un convegno organizzato alla Camera dei Deputati.


Ma quanto è grande il mercato delle droghe vendute tramite Internet? Una ricerca di Rand Europe, commissionata dal governo olandese e pubblicata nel 2016, ha stimato i proventi in circa 25 milioni di dollari a livello globale, circa 300 milioni l’anno. È una cifra certo rilevante, ma che scompare se la si paragona al totale delle vendite al dettaglio “legali” online, stimate in circa 1.915 miliardi di dollari per il 2016.


comments powered by Disqus